LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La disfida del vaso. Il cratere di Asteas Conteso fra Paestum, Montesarchio e SantAgata
di GIANCRISTIANO DESIDERIO
26 novembre 2009, il corriere del Mezzogiorno

sfida per il vaso pi bello del mondo


stato definito il vaso pi bello del mondo. Giorgio Napolitano lo volle, due anni fa, al Quirinale e fu posto al centro della rassegna che celebrava i cinquantanni dellUnione europea. Ora si trova a Paestum, il luogo dove forse fu modellato e dipinto nel V-IV secolo a.C., e non si sa se torner a Montesarchio, il comune del Sannio che lo ospita nel suo Museo Archeologico Nazionale, o se far ritorno (ma per ora nessuno, incredibilmente, lo richiede) a SantAgata dei Goti dove fu trovato e trafugato negli anni 70 per poi espatriare oltre Atlantico, a Malibu. Sto parlando del vaso di Asteas che raffigura il ratto dEuropa e per il quale ci sono almeno due comuni in lotta, Paestum-Capaccio e Montesarchio, mentre il terzo, SantAgata dei Goti, alla finestra. Chi la spunter?

Il vaso raffigura Zeus sotto forma di toro che rapisce Europa. Ma ci sono anche Afrodite, Adone Dioniso. Uno splendore di eleganza e raffinatezza. Da dove proviene il vaso? Dalla Campania e, per essere pi precisi, da SantAgata dei Goti. Paestum lo reclama perch Asteas era il suo caposcuola nelle fabbriche di vasellame dispirazione ateniese.

CONTINUA A PAGINA 19

Ma la sua provenienza dallantica Saticula non deve stupire, perch proprio quellarea ricca di reperti archeologici e degli altrettanti celebri vasi saticulani. La storia rocambolesca di questo bellissimo vaso merita di essere raccontata.

Si trovava al Getty Museum di Malibu. Come vera giunto? Fu rinvenuto illecitamente (ma anche per fortuna) negli anni 70 nella ricchissima zona archeologica di SantAgata dei Goti e acquistato per un milione di lire da un antiquario di Basilea che a sua volta lo piazz per 300 mila dollari al museo californiano. Sul rinvenimento e su quel viaggio in America ci sono ancora indagini in corso. Come si risaliti fino a SantAgata? C una foto. Chi ritrov il vaso di Asteas ne cap la straordinaria bellezza e volle farsi immortalare accanto al reperto. Sia benedetta la vanit umana. Senza quella foto, infatti, il Ratto dEuropa non avrebbe fatto pi ritorno a casa, non sarebbe stato al centro della mostra al Quirinale a simboleggiare lEuropa e ora nessuno se lo contenderebbe.

Finita la mostra europea, in un primo tempo pareva che il vaso fosse destinato al museo romano di Villa Giulia, che ospita reperti della civilt etrusca. Invece, ha iniziato una serie di peregrinazioni per poi essere ospitato al Museo di Montesarchio, dedicato soprattutto alla cultura degli antichi Sanniti. Ma tra il vaso e i Sanniti non c molta affinit. Ecco, allora, che Paestum avanza le sue rivendicazioni. Tuttavia, proprio il ritrovamento nellarea dellantica Saticula, pu essere la soluzione per dare una giusta patria al vaso pi bello del mondo. Il vaso di Asteas non certo lunico ritrovato nella zona archeologica santagatese. Il British Museum e il Louvre espongono vasi e reperti provenienti da SantAgata dei Goti. Ma la pi straordinaria raccolta di vasi saticulani non visibile a nessuno. la raccolta Rainone-Mustilli, quasi 500 pezzi tra vasi, crateri, statuette. Custodita gelosamente e meritoriamente dalla famiglia Mustilli, patrimonio nazionale (con tanto di decreto ministeriale) ma da sempre aspetta invano la nascita di un adeguato museo. Se SantAgata avesse questo benedetto museo per mostrare la strepitosa raccolta Rainone-Mustilli, chi mai le potrebbe negare di rivendicare legittimamente il vaso di Asteas, non a caso anche chiamato il vaso di SantAgata dei Goti? Nessuno.

Giancristiano Desiderio



news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news