LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - MUSEO EGIZIO. Cresce il regno dei Faraoni
di Giorgia Rozza
12/11/2009 corriere della sera

I LAVORI DI AMPLIAMENTO DEL MUSEO EGIZIO



Cominciata lopera di rinnovamento, nel 2013 spazi raddoppiati Saranno creati due piani sotterranei visibili anche dallesterno



Classe 1824, fondato a Torino da Carlo Felice di Savoia con lacquisizione dei primi cinquemila reperti, il pi antico museo egizio del mondo sta per cambiare pelle. La radicale operazione di rinnovamento iniziata lo scorso luglio si svolger in due fasi e non implicher mai la chiusura del museo, consentendo cos alloltre mezzo milione di visitatori che ogni anno rendono omaggio alle collezioni di continuare a godere del fascino ieratico dellarte egizia.

Dopo il termine della prima tranche dei lavori nel 2011, in occasione dei festeggiamenti per i centocinquanta anni dellUnit dItalia, e della seconda fase, nel 2013, gli odierni percorsi labirintici imposti dalla struttura delledificio che ospita le collezioni, il secentesco Palazzo dellAccademia delle Scienze, saranno solo un ricordo, cos come la visione della folla assiepata allingresso di Via dellAccademia.

Ma la ristrutturazione non si confronta solo con problemi logistici, di sicurezza e di accessibilit ai disabili: il suo pi intimo scopo la valorizzazione culturale di un patrimonio artistico che prender aria e respiro, facendo sbocciare appieno le proprie potenzialit.

Il raddoppiamento dei seimila metri quadrati di spazio espositivo, il rigoroso criterio cronologico del percorso, gli allestimenti scenografici atti a meglio contestualizzare i reperti, una pi articolata attenzione allapproccio didattico sono solo alcuni dei punti chiave del progetto.

La sfida prende forma nellottobre del 2004 con la nascita della Fondazione Museo delle Antichit Egizie, presieduta da Alain Elkann.

Primo caso in Italia per un museo statale, lEgizio di Torino diventa lanno successivo una struttura a partecipazione pubblico-privata.

Il Ministero per i beni e le attivit culturali entra nella Fondazione conferendovi la collezione, mentre la Compagnia di San Paolo, la Fondazione CRT, la citt, la Provincia di Torino e la Regione Piemonte provvedono ai fondi per la gestione ordinaria e ai cinquanta milioni di euro necessari alla realizzazione del grande rinnovamento affidato a un raggruppamento di progettisti diretto dalla torinese Isolarchitett i. Soddisfatto Alain Elkann: Il progetto di valorizzazione delle collezioni accender un faro di luce non solo sul museo ma sulla citt di Torino e, come ci auguriamo, sulle eccellenze dellintero Piemonte.

Del resto, compito dei musei creare sinergie positive, sviluppando il turismo culturale e procurando indotto. Il progetto nella sua interezza sta funzionando benissimo e ogni sua singola parte, azionisti, comitato scientifico, direzione, in piena sintonia con tutte le altre.

Dando unocchiata al rendering del progetto si pu gi immaginare cosa si vedr nel 2011 quando gli scavi nel cortile del Palazzo dellAccademia delle Scienze avranno dato vita a due piani sotterranei, visibili anche dallesterno grazie a una copertura con parti di vetro trasparente.

L sotto, nel grande ipogeo, saranno ospitati i depositi e la biblioteca ma, soprattutto, il ventre del museo, un luogo di accoglienza polifunzionale da dove i visitatori defluiranno nelle sale espositive. E dallipogeo, nel 2013, le scale mobili dello scenografo Dante Ferretti simboleggianti il corso del Nilo, condurranno i visitatori direttamente al secondo piano, da dove si sposter la Pinacoteca Sabauda per approdare a Palazzo Reale, e da dove avr inizio la visita in un percorso discensionale. Oggi pi che mai la celebre frase La strada per Menfi e Tebe passa per Torino pronunciata dal grande egittologo Jean Francois Champoillon subito dopo la fondazione del museo sembra aver preconizzato il futuro.



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news