LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA. Sar il Mc Donalds pi bello del mondo
MERCOLED, 11 NOVEMBRE 2009 il Tirreno - Pisa





Parla limprenditore che gestir il punto vendita del fast-food a due passi dalla Torre



La nuova propriet intende aprire un dialogo con il quartiere e si impegna per il decoro dellarea



Mc Donalds offre tanti posti di lavoro, tutti contratti a tempo determinato e non costituir una minaccia n per larchitettura della zona della torre, n per le altre attivit di ristorazione in zona duomo. il succo dellintervento di Pino Iacopelli, 50 anni, lucchese, gestore del locale di prossima apertura in piazza Manin, al centro di tante polemiche.
In questi mesi - scrive Iacopelli - ho seguito con grande attenzione il dibattito che si sviluppato in citt attorno allapertura del nuovo Mc Donalds: sono infatti limprenditore toscano che sta impegnando le proprie risorse personali ed economiche in questo locale. Non vorrei che sfuggisse che gran parte dei ristoranti Mc Donalds sono gestiti da imprenditori che molto spesso ci vivono vicino, come nel mio caso. Proprio da toscano desidero chiarire alcuni aspetti che temo in questo dibattito siano stati affrontati solo parzialmente. Il progetto del mio ristorante ha completamente accolto e fatto proprie le indicazioni ricevute dalle autorit competenti in termini di regolamento urbanistico e vincoli paesaggistici, con particolare riguardo alle insegne esterne. Infatti, stata sviluppata una proposta di insegna in ottone che ben si integra nellarredo urbano esistente. Per questo ristorante in particolare, si scelto un nuovo stile di arredo interno adatto ai centri storici cittadini, realizzato con qualit e semplicit e, allo stesso tempo, moderno e confortevole. Con orgoglio ci tengo a dire che sar uno dei pi belli al mondo.
Un altro aspetto importante che lapertura del nuovo ristorante Mc Donalds rappresenta anche unopportunit di impiego per circa 40 persone; lavoro che troppo spesso ho sentito definire precario quando in realt solido: spesso part-time, ma a tempo indeterminato. Nel mio ristorante di Lucca lavoro con 56 ragazzi, nessuno dei quali precario; 8 di loro sono impegnati per 40 ore settimanali e, visto che sono in gamba, spero che stiano con me fino alla pensione; decideranno loro. Per molti degli altri il part-time la migliore opportunit di lavoro che intendono cogliere, perch sono studenti universitari e vogliono seguire i corsi o giovani madri che vogliono dedicare tempo alla famiglia o ragazzi consapevoli che in seguito faranno altro nella vita; e con questo contratto solido sono oggi comunque liberi economicamente.
Inoltre, come dabitudine da quando ho aperto il mio primo ristorante, anche a Pisa intendo aprire un dialogo con la comunit del quartiere nel quale lavorer. E come primo impegno tangibile a favore dei cittadini e dei turisti, metto a disposizione 100 ore del mio staff per piazza Manin, contribuendo in questo modo alla sua pulizia e decoro.
Concludo ricordando che Mc Donalds da sempre garantisce unampia offerta non solo di panini, ma anche di insalata, gelati e frutta; con un ottimo rapporto qualit/prezzo, che risulta accessibile anche a chi ha non ha grandi capacit si spesa.
Il panorama dellofferta di ristorazione di Pisa fortunatamente molto ampio e variegato (bar, ristoranti, pizzerie, kebab, ristoranti cinesi e cos via) e non credo che un ristorante, di qualunque genere, si possa considerare invasivo o antagonista rispetto alla tradizione gastronomica e alimentare locale che, come italiano, amo profondamente. La possibilit di scegliere liberamente dove e cosa mangiare al giusto prezzo credo sia un valore importante e che tutti dovremmo difendere. Forse anche questi elementi andrebbero considerati.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news