LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PIEMONTE Scandalo Soria. Regione e Stato controlli gruviera. I risultati finali della commissione regionale. Troppi finanziamenti non solo al Grinzane.
LA STAMPA 3 novembre 2009

Fondi fotocopia ottenuti da pi assessorati, impegni di spesa non mantenuti, fiducia incondizionata a privati che gestivano soldi pubblici. E su tutto revisori nominati dalla Regione che controllavano in modo eufemisticamente lasco. Si sono conclusi i lavori della commissione regionale sullo scandalo del Premio Grinzane Cavour e le conclusioni cui sono arrivati i consiglieri regionali, scritte nere su bianco su una bozza di relazione finale gi approvata, non sono teneri. Nemmeno con le strutture della Regione stessa. La ricostruzione dei rapporti intercorsi tra la Regione e l'associazione guidata dal patron Giuliano Soria ha scandagliato atti e finanziamenti nell'arco di oltre dieci anni. Gi con la prima convenzione, stipulata nel 1996, i contributi all'associazione non erano scarsi: tre miliardi di vecchie lire. Ma negli anni successivi, con la possibilit della Regione di offrire contributi a singoli eventi seguiti dal Grinzane, che l'associazione diventer una vera e propria macchina da soldi. L'analisi della documentazione ha permesso di scoprire che il Grinzane movimentava circa 4,5 milioni di euro e attingeva a circa un centinaio di finanziatori tra pubblici e privati. Tra questi anche il Ministero dei Beni Culturali che, da solo, aveva stanziato 8,5 milioni di euro, dei quali 6,874 gi erogati. Com'era possibile che questo fiume di denaro non fosse controllato? Come mai enti locali diversi spesso finanziavano progetti identici senza sapere l'uno dei finanziamento dell'altro? Molte critiche si sono concentrate su Vittorio Moro, il revisore dei conti nominato dal consiglio regionale nel 2003 e sempre riconfermato. Sentito in commissione il 3 aprile scorso, non ha dato una prova brillante. Il controllo dei conti era solo formale e si limitava ad appaiare, per ogni spesa sostenuta, una fattura senza mai approfondire la congruit dei costi. I due revisori non partecipavano mai alle riunioni del Cda, se non per quelli in cui si doveva decidere l'approvazione del bilancio e mai alcuna anomalia stata rilevata. Ne sono risultati cos bilanci superficiali che mostrano la debolezza delle scelte politiche dell'ente per figure delicate e importanti come quella di Moro. Altro punto critico: il Castello di Costigliole, sede del Premio. La commissione ha scoperto che la sua ristrutturazione (partita 14 anni fa e la cui fine ancora lontana) veniva finanziata tanto dalla Regione quanto dal Ministero senza che i due enti ne fossero a conoscenza. La Soprintendenza alle Belle Arti, che controllava l'utilizzo dei fondi ministeriali, non ha mai controllato quello dei finanziamenti regionali non ritenendoli di sua competenza. Stessa cosa dicasi per i revisori dei conti. La commissione ha anche fornito una serie di correttivi: il caso Grinzane non potr essere senza conseguenze nei meccanismi di spesa della Regione. Quindi niente pi finanziamenti di progetti ad hoc a chi ha stipulato convenzioni, maggiore dialogo tra gli enti locali che affidano contributi a privati, un codice etico per le associazioni che ottengono soldi pubblici. La relazione sar senz'altro motivo di dibattito nel prossimo consiglio regionale. Il consigliere di Rifondazione Juri Bossuto punta il dito contro la concentrazione di cartelli culturali purtroppo ancora oggi presente, mentre per Vincenzo Chieppa (Comunisti Italiani), la relazione forse non sottolinea alcuni temi importanti: la smisurata quantit di denaro pubblico gestito senza controllo dai dirigenti regionali e la politica culturale inaugurata dal centrodestra, ma confermata dal centrosinistra, di sponsorizzare sempre e solo i ras di concentrazioni culturali e grandi eventi spot.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news