LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Nuove regole. Caso restauratori, quasi in tremila a rischio chiusura.
L.A.
CORRIERE FIORENTINO 3 novembre 2009

C' allarme in Confartigianato per la sopravvivenza della professione del restauratore in Toscana, messa a rischio dalle disposizioni del decreto ministeriale n. 53 del 30 marzo 2009. Gli addetti delle oltre 28 mila aziende italiane di restauro, 1000 fiorentine e 2800 toscane, sarebbero minacciati da quelle norme che limitano tassativamente la qualifica di restauratore solo si legge in una nota diffusa da Confartigianato Firenze ai diplomati dell'Istituto centrale del restauro di Roma e dell'Opificio delle Pietre dure di Firenze: un numero limitatissimo di persone, destinato ulteriormente a scemare visto il blocco delle iscrizioni stabilito, per esempio, dalla prestigiosa scuola romana. Secondo le stime dell'associazione solo 600 imprese sarebbero idonee ad ottenere l'accreditamento. Ad essere esclusi dal titolo che conditio sine qua non per la partecipazione ai bandi dei restauri pubblici ha commentato il consigliere nazionale di Confartigianato restauro e presidente di Confartigianato restauro Toscana e Firenze Riccardo Bianchi saranno migliaia di addetti ai lavori che esercitano da anni, in bottega, la professione, obbligandoli a rivolgersi ad una clientela esclusivamente privata che, in Toscana, ha coperto nel 2006 solo il 16% del mercato, quota enormemente diminuita nell'ultimo anno a causa della crisi economica, Non solo. Secondo il consigliere il danno maggiore da valutare nella inevitabile scomparsa di competenze e professionalit perch questo decreto ne spazza via generazioni e impedisce cos anche a quelle future l'accesso alla professione. Tra i requisiti della normativa per il rilascio della qualifica di restauratore, in assenza del titolo di studio previsto, c' quello di dover certificare esperienze lavorative nel campo dei beni culturali precedenti al 1993. Per evitare il peggio e per sensibilizzare le istituzioni sulle problematiche sollevate, l'associazione di categoria degli artigiani, in occasione del Salone del restauro svolto recentemente a Firenze, ha deciso di proporre un'iniziativa unitaria nei confronti del ministero dei Beni culturali al fine di redigere un documento per la modifica della normativa oggetto di discussione.



news

31-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 31 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news