LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI Gizzi: monumenti al buio? Il Comune pensi ai restauri
06 OTTOBRE 2009, IL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

Il caso Soprintendenza: no al progetto. La centralina tecnologica inutilizzata



AllAlbergo dei poveri fondi solo per la luce

Sul caso dei monumenti al buio, gli stessi per i quali esiste una potente centralina installata a Palazzo San Giacomo e fuori uso da anni, e il cui ripristino sembra frenato dalle maglie della burocrazia, esistono opinioni differenti. In molti si augurerebbero di veder riaccendersi piazza del Plebiscito o Castel dellOvo gi per il periodo natalizio, primo fra tutti Valerio Maioli, autore dellimpianto avveniristico che muoveva da lontano le luci e i suoni al Plebiscito, cos come i cittadini che fanno capo al Movimento Vanto (ovvero di Valorizzazione Autentica Napoletanit a Tutela dellOrgoglio). Ad attendere la luce ci sono poi i tre assessori comunali Valeria Valente, Vincenzo Scotti e Diego Guida che, con le diverse deleghe cui rispondono, sarebbero pronti gi per la fine dellanno a mettere a bando la gara per i nuovi percorsi di luce in citt, usufruendo dei circa 6 milioni di euro che la Regione Campania ha destinato al ripristino di luce e riqualificazione urbanistica, per mostrare i siti monumentali in una veste pi degna a cittadini e turisti.

Ma a dichiararsi poco favorevole del progetto proprio il Soprintendente ai Beni architettonici di Napoli e provincia Stefano Gizzi, senza il cui placet non si potranno predisporre molti degli interventi di illuminotecnica. Sono contrario al progetto di illuminazione prospettato dal Comune, e lho gi fatto presente allassessore Valente, spiega. Il veto, molto ben argomentato, trova come principale ragione il non voler avallare una politica di occultamento che con qualche fanalino e specchietto per le allodole aggirerebbe interventi pi urgenti ed impegnativi. Come insegnano le pagine del Viaggio in Italia di Goethe o quelle di Ruskin, i monumenti andrebbero goduti nella loro illuminazione naturale, alla luce della luna. Inoltre, per valorizzare il patrimonio occorre evitare unoperazione di cosmesi alla Suoni e Luci, di puro facciatismo e in cui il monumento resta con tutte le sue infermit allinterno, ma con lepidermide imbel-lettata . E, riferendosi al caso dellAlbergo dei Poveri, dove in assenza di fondi per un restauro complessivo per gi pronto un progetto comunale per lilluminazione della facciata, Gizzi lancia linterrogativo: A che serve utilizzare i fondi per lilluminazione se non si curano prima i dissesti, se non si effettua una manutenzione continua e programmata?.

Diversamente da quanto accade a Parigi e a Salisburgo, esempi europei di illuminazione monumentale sobria ed elegante, qui a Napoli si prevede un progetto di luci a colori, da panem et circenses , per evitare di confrontarsi con i problemi reali, denuncia il Soprintendente. Per ora, quindi, i riflettori restano spenti.

Fuani Marino



news

22-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news