LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

In pensione troppo tardi. Scioperano i lavoratori dei grandi teatri italiani
Stefano Miliani
l'Unit 5/6/2004

ROMA. Immaginate L'uccello di fuoco di Stravinsky con ballerine sessantenni e ballerini sessantacinquenni. Non in un teatro di periferia, bens alla Scala di Milano o al Maggio fiorentino. Magari in un allestimento con orchestra dal vivo dove qualche violinista ha la tendinite, qualcun altro problemi di respirazione, visto che gli anni passano per chiunque. E non un paradosso. Un emendamento nella riforma pensionistica approvato dal Senato eleva l'et pensionabile degli artisti delle Fondazioni lirico sinfoniche a 65 anni, delle artiste a 60. Professori d'orchestra e coristi ora potevano smettere rispettivamente a 60 e 55, i ballerini a 52, le danzatrici a 47. Contro questo provvedimento scattano due scioperi pesanti, nel settore: luned salta la prima della Carmen della Scala (agli Arcimboldi, il teatro attende la conferma oggi), marted la prima del dittico del Volo di notte e del Prigioniero di Luigi Dallapiccola al 67 Maggio musicale fiorentino. Lo sciopero scatta anche perch, a detta dei sindacalisti, la contrattazione integrativa stata vincolata al pareggio di bilancio ma vietando che possano provvedervi i soci fondatori il che significa, di fatto, affossare preventivamente la contrattazione. Per inciso: lo sciopero arriva dopo che ieri, in un incontro al ministero per i Beni culturali, Giuliano Urbani non s' fatto vedere, non protesta solo
la sinistra, inoltre alzare l'et della pensione non far risparmiare un euro ai teatri.
A Milano lo sciopero unitario, l'hanno proclamato Cgil, Cisl, Uil e gli autonomi della Fials, e riguarda anche tecnici e amministrativi. Nicola Cimmino, funzionario della Cgil, spiega: Per il corpo di ballo devastante, forse serve a estinguerlo. Avevamo chiesto di abbassare il tetto pensionistico ed ecco cos' successo. Ricordiamo che i ballerini iniziano a versare contributi gi a 15 anni, per cui non scandaloso che smettano presto. Per professori d'orchestra e coristi? 60 e 55 anni un'et ragionevole. Sono soggetti a patologie specifiche, per i fiati ai denti e alla bocca, ad esempio. Introdurre questa norma significa incidere sulla qualit della prestazione artistica. E lo sciopero, avverte, un primo atto: Se la situazione si protrae a dopo l'estate non esiteremo a tirare in ballo la "prima" della riapertura del Piermarini, il 7 dicembre.
A Firenze ne fa le spese un dittico meritevolissimo di Dallapiccola. Sullo sciopero c' stata divergenza: l'ha voluto la Fials, sindacato pi rappresentato in orchestra, mentre la Cgil era contraria sul modo (gli autonomi, sostengono, hanno deciso da soli), non sulle motivazioni della protesta. emblematico per cosa dice il sovrintendente Giorgio Van Straten: Sullo sciopero, in questo caso penso ci siano metodi pi efficaci e che non danneggino il pubblico, ma sulle ragioni c' totale convergenza: spero che il provvedimento sia solo frutto di un momento di follia. Per me illegittimo. E, aggiunge, aumenta perfino i costi delle fondazioni: I corpi di ballo diventano ingestibili, per gli altri settori devi ricorrere a sostituti. negativo per tutti.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news