LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

DOMANI DIBATTITO A TRICASE - Piano Casa, chi vince e chi perde
di DUILIO GIANMARIA*
27 SETTEMBRE 2009, CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

La Puglia e in particolare il Salento hanno particolare bisogno di conciliare paesaggio e sviluppo. Non si tratta di imporre ma di accompagnare, guidare, consigliare e informare i cittadini affinché la propria legittima iniziativa contribuisca a migliorare il territorio. Non è solo una fumosa idea di «salvaguardia» a spingerci ad agire. ... Ne parliamo domani a Tricase.

In questi anni l'iniziativa edilizia del singolo, si è spesso scontrata con gli interessi generali.

Le responsabilità individuali sono spesso andate di pari passo con l'assenza delle istituzioni. Il piano casa approvato dalla Regione Puglia è un'ottima opportunità per cambiare strada e guidare le istituzioni verso un migliore rapporto con i cittadini. Molti pugliesi, che amano, curano, e investono i loro risparmi nella loro casa, utilizzeranno questa opportunità per compiere lavori di ampliamento o miglioramento. Ma la Puglia e in particolare il Salento hanno particolare bisogno di conciliare paesaggio e sviluppo.

Non si tratta di imporre ma di accompagnare, guidare, consigliare e informare i cittadini affinché la propria legittima iniziativa contribuisca a migliorare il territorio. Il 'Cuore di Pietra' dei nostri centri storici è stato circondato da periferie anonime o addirittura squallide.

Il sapiente lavoro dei nostri padri, nonni, che hanno saputo trasformare le nostre pietre e la nostra terra in quel paesaggio che ammirano in tutto il mondo, soffocato da un'idea di sviluppo in cui modernità, bruttezza, mancanza di cura, sono diventati sinonimi. Case, muri, sono anche un patrimonio collettivo. Sono sotto gli occhi di tutti, basta un muro di blocchetti di cemento per rovinare l'equilibrio secolare di un paesaggio, una schiera di villette costruite fuori dalle consuetudini per creare un impatto su un'intera periferia. Gli esempi negativi non mancano in tutte le province della Puglia.

Quando intere comunità come i comuni dell'entroterra ionico hanno lasciato crescere fenomeni di confusa crescita o addirittura diffuso abusivismo, sono nati villaggi di villette, i cui cartelli 'vendesi' o 'affittasi' ingialliscono senza trovare compratori o inquilini.

Non mancano invece esempi virtuosi: la campagna Toscana e Umbra, le valli delle dolomiti e del sud Tirolo. Dovunque le comunità hanno espresso una forte identità di territorio e hanno curato gli interessi collettivi sono sbocciate, attività economiche è cresciuto il turismo. Anche in Puglia, basti pensare al piccolo comune di Specchia o all'ormai consolidata reputazione internazionale di Ostuni, e della Valle d'Itria.

La Regione Puglia sotto l'eccellente guida di Angela Barbanente ha predisposto piano delle coste, piani paesaggistici. Ora si tratta di mostrare concretamente come conciliare sviluppo e tutela. Non è solo una fumosa idea di 'salvaguardia' a spingerci ad agire. Non c'è snobismo, né solo contemplazione del passato. Se guardiamo al presente ci sono esempi concreti di come l'effetto di una tutela del territorio, aumenti concretamente il valore della singola proprietà immobiliare e contemporaneamente di tutte le altre.

Abbiamo voluto convocare una conferenza, domani 28 settembre, a Tricase, raccogliendo tutte le istituzioni ma anche gli ordini professionali, dagli avvocati, agli ingegneri, geometri, architetti, associazioni. La generosa partecipazione di alcuni dei massimi esperti italiani di norme urbanistiche e della pianificazione, sono parte costitutiva di questo progetto che vuole aiutare i quasi 100 comuni del Salento, i loro uffici tecnici, ad uno sviluppo intelligente e compatibile con il territorio. Bari e la regione Puglia sono nella cronaca nazionale e persino internazionale, per fenomeni di 'degrado' della vita pubblica. Questa è la nostra risposta ad una concezione della politica astratta, di correnti e contrapposizioni, di potere lontano dai bisogni dei cittadini. I pugliesi hanno iniziativa, idee, spirito di comunità, voglia di fare. I pugliesi hanno orgoglio e identità territoriale. Ma tutti devono oggi devono fare uno sforzo per la propria terra. Ne va del nostro orgoglio di pugliesi, di meridionali. Il successo di questa iniziativa, unica nel suo genere, potrà essere d'esempio per l'Italia intera. Il Piano Casa è un gioco in cui tutti possono guadagnare qualcosa, oppure tutti perdere qualcosa.

*Corrispondente Esteri Rai Tg 1



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news