LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI Condono edilizio, bloccate circa 20 mila pratiche
11 settembre 2009 - corriere del Mezzogiorno

Lo stop Il Comune ha dato il via libera, la soprintendenza ha detto no perch le zone sono vincolate

Ci sono circa ventimila pratiche di condono edilizio licenziate dal Comune di Napoli ma bloccate dalla sovrintendenza ai beni paesaggistici. Si tratta fanno sapere al Comune di abusi che, in altre zone, sarebbero invece sanabili. Le aree interessate dallo stop sono infatti quelle sottoposte a vincolo paesaggistico: parliamo di Posillipo, Chiaiano, del Centro storico e dei Camaldoli.

Il Comune di Napoli, che negli scorsi anni ha avviato il sistema di autocertificazione per accelerare lo smaltimento delle circa ottantamila pratiche giacenti nei cassetti degli uffici comunali relative ai tre condoni edilizi (quelli del 1985, del 1994 e del 2003), sta cercando di stipulare un protocollo di intesa proprio con la soprintendenza per sbloccare le pratiche; pratiche che, peraltro, tradotte in soldoni, significano diversi milioni di euro per le casse comunali. Negli ultimi due bilanci, infatti, le entrate relative al condono hanno avuto un peso importante per lamministrazione cittadina che, proprio grazie ai proventi della sanatoria edilizia, ha fatto fronte ad alcuni interventi di urbanizzazione.

E il Comune, anche per liberarsi dal mare di pratiche giacenti dagli anni scorsi, oltre che per far cassa, intende proseguire sul fronte dellautocertificazione che ha permesso gi, a tanti cittadini napoletani, di pagare e di mettersi in regola. Non a caso sono gi diverse le proroghe concesse per la presentazione dellautocertificazione pervenuta a casa di tutti gli interessati gi un paio di anni fa. Finora, secondo dati ufficiosi, sarebbero circa 35 mila le pratiche gi licenziate dagli uffici competenti, con altrettanti cittadini che avrebbero quindi avuto il via libera alla sanatoria.

Il 31 dicembre prossimo scadr lultima proroga voluta dal Comune per la presentazione delle autocertificazioni: da Palazzo San Giacomo fanno sapere che, altre proroghe, non ci saranno. Salvo sorprese, viste le sette proroghe che ci sono gi state finora. Intanto ieri la giunta comunale ha approvato una delibera che autorizza la proroga dei termini per il pagamento delle morosit per chi abita nelle case comunali. In tal senso, determinate erano state le segnalazioni da parte dei sindacati degli inquilini. Sempre nel corso della riunione di ieri la giunta ha stabilito anche la rimodulazione della graduatoria per lassegnazione delle case comunali agli aventi diritto. Tutto fermo, invece, sul fronte della dismissione degli immobili popolari che il Comune ha deciso di alienare: sempre dalla soprintendenza, Palazzo San Giacomo attende il via libera alla vendita per quelle case costruite pi di 50 anni fa e per questo ritenute di pregio.

Paolo Cuozzo



news

21-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news