LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Luned 31 maggio: netstrike contro la legge Urbani
Toni De Marchi
L'Unit, 31.05.2004


Netstrike contro il decreto Urbani perch siano modificate le norme sulla cosiddetta pirateria informatica. Lo organizza BoBi, Boicottiamo il Biscione, ma ha gi trovato unadesione altissima: sulla rete circolano da giorni centinaia, migliaia di email che pubblicizzano liniziativa. Partecipare semplice: basta collegarsi al sito del Ministero dei Beni culturali (www.beniculturali.it) tra le 15 e le 15.45 del 31 maggio.

Lobiettivo, secondo gli organizzatori, quello di rallentare o bloccare del tutto il sito concentrando e moltiplicando le richieste di accesso, cos da saturare la capacit del server. Non unazione di pirateria come hanno scritto alcuni giornali on-line: il netstrike, che qualcuno chiama anche girotondo telematico, unazione di protesta assolutamente legittima, un sit-in, se volete, per manifestare il proprio dissenso rispetto ad una legge pasticciata, nata male, cresciuta peggio.

Il 25 maggio c stato un anticipo del netstrike: molti siti del governo, da quello della Presidenza del Consiglio a quello del Ministero dellinnovazione, bloccati per ore da una massa inusuale di richieste di accesso.

Lobiettivo della protesta la legge 21 maggio 2004 n. 128, natta dalla conversione del decreto legge sul cinema che porta la firma del ministro dei Beni culturali. Questa legge, modificata e rimodificata dalle Camere durante i sessanta giorni disponibili per la sua approvazione, contiene alcune norma contro la cosiddetta pirateria informatica. In realt, anzich tentare di colpire le organizzazione che violano il copyright e che traggono profitti enormi dallattivit di duplicazione e distribuzione a livello quasi industriale di musica e film piratati, la legge se la prende di fatto soltanto con chi si scambia per uso personale film, musica o altro. In pratica assume in toto la politica di criminalizzazione che le majors cinematografiche e del disco stanno da anni portando avanti contro ragazzini che usano il computer per trovare in rete la loro canzone preferita.

Una politica che ha le gambe corte, perch la dimensione del fenomeno ormai tale (si parla di centinaia di milioni di file scaricati ogni anno) che incontenibile con la semplice repressione.

Ma soprattutto la legge alimenta e sostiene una politica paradossale per cui, da una parte, nega il diritto alla copia (anche quella per uso privato), e poi mette dei balzelli sui mezzi di registrazione. In Italia i supporti vergini (cd e dvd registrabili, nastri video e audiocassette) pagano gi un balzello piuttosto salato alla Siae che poi lo ridistribuisce ai produttori di musica e film. In pratica serve a remunerarli per le eventuali copie abusive che dovessero essere fatti su quei supporti.

Il problema che la copia privata gi ammessa per legge, e che il balzello colpisce anche se su quel Cd o quel nastro ci registro cose mie: foto, il video della comunione, un karaoke casalingo. Anche se quello che ci registro libero da diritti, pago lo stesso.

La legge Urbani estende questo principio. Anzi, le modifiche introdotte dal Parlamento al decreto, allargano il principio ed estendono il balzello anche ai registratori, masterizzatori, hard disk. In pratica, pago due volte, sul registratore e sul supporto vergine, dei diritti anche se li uso per esercitare un mio diritto (fare una copia di un disco acquistato legittimamente) o per registrate materiale non protetto da copyright.

A questo punto, o le sanzioni o le imposte: perch se gi pago la sanzione illegittima, o viceversa.

Quando la legge stata licenziata dal Senato, tutte le forze politiche hanno approvato un ordine del giorno che impegna il Governo a rivedere rapidamente la norma. Per il momento il ministro dellInnovazione, Stanca, ha annunciato che una proposta sar pronta dopo le elezioni europee. Unassicurazione che non convince gli organizzatori del netstrike.



news

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

16-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 agosto 2019

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news