LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Urbani: Aziende, investite in sapere
Com, Quotidiano Roma - 25 maggio 2004 .



L'appello del ministro dei Beni culturali alla presentazione del Premio Impresa e Cultura, giunto all'ottava edizione

Dati complessivi (in euro) relativi agli investimenti in cultura realizzati dalle 135 imprese candidate all'edizione 2003
Ammontare tot. dell'investimento del progetto presentato, dalla nascita a oggi: 119.784.800
Investimento sostenuto nel 2002: 32.601.400
Previsione di investimento per il triennio 2003-2005: 74.747.000
Fonte: Osservatorio Impresa e Cultura

PER STABILIRE UNA VERA ENDIADI tra impresa e cultura occorre che gli intermediari tra questi due mondi sappiano sviluppare le motivazioni dalle aziende, non trascurando in questo lavoro le categorie dell'utile e della convenienza. E' stato molto diretto ieri a Milano il ministro Giuliano Urbani, intervenuto alla presentazione dell'ottava edizione del Premio Impresa e Cultura. Un appello curioso, in bocca a chi, nell'occasione, rappresentava lo Stato, soprattutto tenendo conto del fatto che l'intervento del ministro giungeva in coda al Forum "Investire in cultura: grandi risultati con piccoli budget". Dopo due ore di testimonianze imperniate sulla constatazione che, visti i tempi, meglio puntare sull'unione delle (poche) forze e sulla passione degli operatori pi che sui grandi budget, Urbani ha voluto sottolineare l'importanza dell'intervento dei privati. L'effetto d'imitazione scatta nell'analisi dei risultati. Attenzione per, nel dialogo con gli imprenditori non bisogna spingere sul concetto di risultati diretti, ma sugli effetti indiretti del loro impegno in attivit culturali: prestigio e autorevolezza sono asset inestimabili.
Tutto sacrosanto anche se, come osservato da Michela Bondardo, vice presidente Sistema Impresa e Cultura e dal 1987 alla guida dell'omonima agenzia che rappresenta un'autorit in materia di rapporti tra aziende e mondo del sapere, la cultura deve saper rispondere in modo adeguato alle esigenze e ai tempi delle imprese.

C' da dire che qualche buona notizia sembra arrivare dal terreno dell'impegno aziendale in cultura, come sottolineato dal "padrone di casa" Roberto Polli, direttore generale di Assolombarda.
Negli ultimi cinque anni - ha dichiarato Polli - si registra una continua crescita della domanda culturale. I consumi nel comparto sono saliti del 2,3% nel 2003, contro 11,2% del 2002 e nel settore turistico ben il 26% del fatturato totale deriva dal turismo culturale.

Anche i dati riferiti alle imprese partecipanti al Premio (prese a campione dell'approccio aziendale) fanno intravedere un futuro in positivo: l'ammontare degli investimenti in cultura di cui si sono fatti protagonisti nel 2002 i 135 candidati stato di oltre 32 milioni di euro, le previsioni di spesa per il proseguimento dei progetti fino al 2005 sono di oltre 74.
Le parole d'ordine per il futuro - ha osservato Michela Bondardo - saranno "alleanza" e "competenza", a significare l'evoluzione che il rapporto impresa-cultura sta compiendo: dalle sponsorizzazioni a rapporti di lunga durata, dove la visione strategica e l'impegno procedono di pari passo. Sar importante dunque aiutare le imprese, soprattutto se piccole o di poca esperienza nel settore, a "fare sistema" tra di loro, come sottolineato da Luigi Gallo, responsabile strategia e sviluppo di Sviluppo Italia, da quest'anno partner istituzionale della manifestazione.

Altri punti qualitativamente significativi, la continuit dell'impegno (cos ha sostenuto Gennaro Durante, responsabile del progetto Corporarte), la passione e la capacit di coinvolgere volontari o "mecenati" (chiave del successo del Festivaletteratura di Mantova secondo l'organizzatrice Marzia Corrami, ma anche del Teatro Maggio Musicale Fiorentino, nell'esperienza del responsabile relazioni esterne Carlo Arborio Nella), l'impegno a livello educativo, per far crescere la vera "materia prima", ovvero buoni consumatori di cultura (testi sostenuta da Sylvia Lahav, curatrice della formazione per la Tate e la National Gallery di Londra).
Per vedere come quest'anno l'impresa italiana affronter la sfida della cultura, appuntamento a Palermo a novembre, quando verranno proclamati i vincitori dell'ottava edizione del Premio Impresa e Cultura. L'iniziativa promossa da Confindustria, Ice, Sviluppo Italia e Comune di Palermo ed patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero Affari Esteri, Infrastrutture e Trasporti, Beni e Attivit Culturali.



news

25-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news