LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - PORTOFERRAIO. Blitz contro il porto da mille barche
di Valentina Landucci
MARTED, 11 AGOSTO 2009 IL TIRRENO - Toscana





Goletta Verde: a Cavo non vogliamo albergo, case e parcheggio nellarea protetta


Una battaglia contro qualcosa che ancora non c. Qualcosa che si potrebbe evitare. E per Goletta Verde si deve evitare: migliaia di metri cubi di cemento sulla costa. Sono due le missioni del veliero di Legambiente allElba. A Portoferraio dove in fase di adozione una variante al piano strutturale, alla quale seguir una modifica al regolamento urbanistico comunale, per la realizzazione del waterfront, il nuovo fronte del porto con approdi turistici da mille posti barca e nuovi insediamenti commerciali.
E a Rio Marina, nella frazione di Cavo, dove tutto pronto per realizzare case e alberghi al posto di tre vecchie tramogge incastrate in una zona di protezione speciale dellUnione Europea. La tessera di un puzzle, quella de Le Paffe, sulla quale c scritto costruire anzich proteggere lambiente.
Il waterfront. Due approdi turistici per circa mille posti barca. Il porto Cantieri - tra il molo numero uno dove attraccano i traghetti e Punta della Rena - per le barche pi grandi (fino a 35 metri). E il nuovo porticciolo di San Giovanni: oggi un artigianale rimessaggio per imbarcazioni medio grandi e domani un approdo da 400 posti. I dettagli del progetto saranno stabiliti nel regolamento urbanistico. Per il momento c una filosofia dintervento per il waterfront. A mare un numero maggiore di posti barca, a terra nuovi insediamenti produttivi, spazi per il refitting e il rimessaggio, possibilit edificatorie legate alla ricettivit turistica e al commerciale. Tuttintorno parcheggi, strade daccesso, piste ciclabili, lungomare attrezzato.
Contro tutto questo gli attivisti di Goletta Verde, ieri mattina, hanno indossato delle magliette gialle e, voltandosi verso gli obiettivi di macchine fotografiche e telecamere, hanno detto no waterfront, che per il rappresentante elbano di Legambiente, Umberto Mazzantini, significa una radicale riscrittura col cemento del golfo di Portoferraio. Allassociazione stanno a cuore, in particolare, alcune aree inglobate nel maxi progetto: le Saline, Punta della Rena, le foci dei fossi che si affacciano sul golfo da inserire - prosegue Mazzantini - nel sito di importanza regionale Le Prade-Schiopparello-Mola.
Legambiente pensa ad unOasi. Diversa per da quella pur prevista nel piano del Comune che intende mettere sotto tutela larea delle terme di San Giovanni e quella di fronte al promontorio delle Grotte.
Il progetto ha gi ottenuto la benedizione di Regione e Provincia. Anzi: fa parte, ormai a pieno titolo, del Master plan dei porti regionali. Ma a Legambiente poco importa: Goletta Verde l a dimostrare che il progetto ha ben poco di nuovo - conclude Mazzantini - il modello quello vecchio del cemento e delloccupazione della costa.
Le Paffe. Uno dei due parcheggi previsti nel piano di recupero de Le Paffe a Cavo sar realizzato fronte mare, proprio dove domenica gli attivisti di Legambiente sono sbarcati con striscioni e bandiere. Auto vista mare, insomma, a servizio di un nuovo albergo e di nuove case per un totale di 5mila 543 metri cubi di costruzioni. Il tutto al posto di tre vecchie tramogge, un tempo utilizzate nellattivit estrattiva del calcare. Chiuse le miniere anche i resti della principale economia del territorio si trasformano. Ricchezza, oggi, significa turismo. Quindi posti letto. Quindi mattone. Una logica che Legambiente contesta con sventolii di bandiere e accuse allamministrazione comunale di Rio Marina che avrebbe violato - fanno notare gli ambientalisti - le previsioni degli strumenti urbanistici.
Il sindaco di Rio Marina, Francesco Bosi, preferisce non commentare la sortita di Goletta Verde che pure nei confronti del suo Comune non fa sconti: ripercorre a tappe lintera vicenda, tira fuori i numeri e soprattutto lidea originaria del progetto. Quella cio di recuperare larea delle tramogge al servizio di un nuovo approdo turistico a Cavo.



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news