LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Nuove regole del ministero dei Beni culturali. A rischio lavoro 700 restauratori napoletani
Cronache di Napoli, marted 14 luglio 2009

Oltre settecento lavoratori del restauro artistico e archeologico di Napoli e della provincia, nella stragrande maggioranza si tratta di donne, rischiano di non lavorare pi. Lavoratori altamente professionalizzati che potrebbero dare un valido apporto per la riqualificazione del centro storico di Napoli. Lavoratori gi duramente colpiti dalla precariet e dallo sfruttamento, costretti ad operare con contratti a progetto, ad aprirsi la partita Iva, percependo salari da fame, meno di mille euro al mese. Eppure hanno lavorato per il restauro di importanti opere artistiche, storiche e culturali. I lavoratori hanno deciso di promuovere una petizione che sar inviata al Ministro Sandro Bondi. Le normative introdotte dal ministero sono una prova di idoneit con valore di esame di stato abilitante, superata la quale si otterr la qualifica di restauratore di beni culturali o di collaboratore restauratore. - spiegano Emilio Correale e Anna De Biase, rispettivamente segretario generale della Feneal Uil di Napoli e rappresentante del coordinamento restauratori della Feneal Uil - Per partecipare a questa prova necessario presentare alcuni certificati. Senza di questi non si potr prendere parte allunica convocazione dellesame attesa nei prossimi mesi. Molti restauratori stanno riscontrando notevoli difficolt per ottenere la documentazione che dimostri che si svolta attivit di restauro. Questi documenti spesso non ci sono o non si trovano perch i rapporti di lavoro, in cui gran parte dei restauratori sono stati costretti ad operare, non sempre risultano chiari riguardo alleffettivo ruolo svolto, fra appalti e subappalti, collaborazioni co.co.co, partite IVA e quantaltro . Le recenti normative sostengono che occorrono quei certificati di buon esito del lavoro rilasciati dagli ex datori di lavoro e vidimati dalle Soprintendenze. Ma questi documenti spesso non ci sono o non si trovano sottolinea ancora Giovanni Sannino leader campano della Fillea Cgil. insomma, al danno si aggiunta la famosa beffa. A nove anni dal primo decreto legislativo al riguardo (3/8/00 n.294), regna una grande confusione e finir che verranno penalizzati tutti i dipendenti, ex-dipendenti e collaboratori esterni che sono poi le categorie clic hanno maggiori difficolt ad accedere ai certificati di buon esito del lavoro. Ma i restauratori non ci stanno.



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news