LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ABRUZZO - Da Bergamo all'Aquila per salvare le opere d'arte
Marco Offredi
L'Eco di Bergamo 13/07/2009

L'Aquila chiama, Bergamo risponde. E che sia per spirito di solidariet o per amore dell'arte non fa differenza: Claudio Marziali e sua moglie Iole Marcuccio, titolari dello studio Marcuccio Marziali di Bergamo, sono scesi in Abruzzo di loro spontanea volont per aiutare le squadre di intervento nelle operazioni di recupero delle opere d'arte danneggiate dal sisma del 6 aprile (ieri si sono registrate altre scosse, in particolare una di magnitudo 4 alle 10,38: la gente per la paura si riversata nelle strade). Restauratori di professione, i coniugi Marziali hanno lavorato accanto ai volontari di Legambiente e ai vigili del fuoco contribuendo a portare in salvo decine e decine di tesori d'arte sepolti sotto le macerie. Ma non solo: insieme all'Associazione restauratori di Bergamo della Cna (Confederazione nazionale artigianato), che conta una quarantina di associati, lo studio Marziali sta aspettando che la Soprintendenza ai beni architettonici del ministero dia il via libera per autorizzare i lavori di restauro. Abbiamo dato la nostra disponibilit spiega lole Marcuccio e la Soprintendenza al corrente che pu contare su un gruppo cli restauratori pronti a collaborare anche gratuitamente. Ora stiamo aspettando una risposta ma le procedure burocratiche sono lunghe, a causa anche dei lavori di recupero ancora in corso. il salvataggio delle opere d'arte, iniziato subito due settimane dop il sisma, sta infaffi procedendo con lentezza dato il grave stato in cui versano gran parte degli edifici. Finora sono state recuperate 1.200 opere ma mancano ancora 500 chiese da ispezionare spiega Claudio . Le operazioni cli recupero sono lunghe e delicate e non solo Ieri una scossa per l'attenzione nel raccogliere di manitudo le opere sotto le macerie ma an che nel loro imballaggio e nella alle 10,38. schedatura: fasi necessarie per la gente poter trasportare le opere nei de positi della Protezione civile e per la paura della Soprintendenza. Insieme si riversata alle loro assistenti Manuela Car nelle strade rozza e Daniela Zanarotto, i co niugi Marziali hanno trascorso una settimana accanto alle squa dre miste formate dal personale della Soprintendenza e da gruppi universitari chiamati a collaborare con la Protezione Civile e Legambiente. E' stata dura racconta Claudio, che era impegnato al Museo nazionale all'interno del Castellu spagnolo dove erano contenute circa 3 mila opere dal XXII al XV secolo e del XX secolo. Le difficolt nel trasportare fuori dal museo le opere e mantenerne intatta l'identit sono state enormi. Le sale erano inagibili e le continue scosse di terremoto rallentavano il recupero, oltre a creare rischi seri per i vigili del fuoco che dovevano estrarre le opere e portarle in settori del Castello meno compromessi, dove venivano caricate su una slitta sol levata da una gru e trasportate nel giardino esterno. Gran parte delle raccolte, come le statue lignee e in terracotta, hanno riportato gravi darmi: La sezione d'arte contemporanea all'ultimo piano quella che ha subito il crdlo totale degli ambienti spiega Claudio. Sono riuscito comunque a recuperare diverse opere insieme ai Nucleo Saf (Speleo, Alpino, Fluviali) dei vigili del fuoco che hanno fatto un lavoro meticoloso anche nel costruire telai provvisori per trasportare le opere fuori dal museo. A collaborare con le squadre in citt c'era lole: Molte vie erano inagibili ma siamo riusciti ad avvicinarci alla chiesa di Santa Maria, simbolo del patrimonio culturale aquilano, dove il crollo della copertura ha causato danni enormi alla struttura. Dalla chiesa di San Bemnardino, dove i darmi maggiori si sono riscontrati sul campanile e la cupola che presenta un enorme squarcio, abbiamo estratto un dipinto su tavola di Francesco da Montereale completamente distrutto. Affreschi, dipinti, stoffe, sculture, mobifi del Rinascimento: tante le opere portate in salvo appartenenti a un patrimoniQ culturale andato danneggiato in una sola notte: E stata un'esperienza molto importante e siamo contenti di aver contribuito al recupero di questi tesori conclude lole . Ora ci auguriamo di poter curare anche la fase di restauro e ridare alle opere tutto il loro splendore artistico.



news

24-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news