LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA Il Piano casa legge, via agli ampliamenti
Antonio Spadaccino
02/07/2009 CORRIERE DEL VENETO

Ridotto limpatto: no ai centri storici, su seconde abitazioni e imprese decideranno i Comuni

Alle 19.40 di ieri il Piano casa diventato legge regionale del Veneto. Il provvedimento a sostegno del settore edilizio e per lutilizzo dellenergia sostenibile era stato presentato il 10 marzo scorso dalla giunta veneta e licenziato il 21 aprile dalla Commissione Urbanistica presieduta da Tiziano Zigiotto. Nelle intenzioni del governatore Giancarlo Galan il Piano casa doveva anticipare il decreto legge che il governo Berlusconi aveva annunciato alle Regioni gi nel marzo scorso ma che non ancora stato varato. Limpresa dunque riuscita, ma al Veneto sono comunque serviti quasi quattro mesi per arrivare allapprovazione.

La prima casa

Il Piano casa stato approvato a Palazzo Ferro Fini con 26 voti del centrodestra, lastensione dei 10 esponenti del centrosinistra e il voto contrario di Rc, Pdci e Verdi. Trattandosi di una legge in deroga, avr valenza biennale (i benefici scadranno nel luglio del 2011). Il testo, riveduto e corretto rispetto a quello licenziato dalla Commissione Urbanistica, prevede la possibilit di ampliare le prime case del 20% del volume esistente con lesclusione delle abitazioni situate nei centri storici, in aree di non edificabilit assoluta o di specifica tutela.

Per procedere baster attendere la pubblicazione della legge sul Bur (8-10 giorni) e presentare una Dia (dichiarazione di inizio attivit) al Comune pertinente. Va detto che chi amplia godr anche di oneri di costruzione scontati del 60% (azzerati per le abitazioni di disabili o invalidi).

Gli altri edifici

Potranno essere ampliati fino al 20% anche le seconde case e gli immobili non residenziali (capannoni, negozi, magazzini, insediamenti turistici), purch non situati nei centri storici o in aree dove i singoli Comuni decideranno di non applicare la legge. Gli ampliamenti potranno avvenire in aderenza al corpo esistente o interessare eventuali pertinenze dellimmobile. Il Piano casa premia inoltre le eventuali operazioni di abbattimento e ricostruzione di edifici costruiti prima del 1989. Sono previsti aumenti di cubatura per la prima casa e in superficie per gli edifici non residenziali fino al 30%, purch non si modifichi la destinazione duso. Nel caso in cui si utilizzino fonti di edilizia sostenibile, lampliamento arriva al 40%.

I Comuni

La legge, grazie alla battaglia dellopposizione, assegna pi voce in capitolo ai Comuni, introducendo il principio del silenzio-diniego. I municipi veneti dovranno decidere entro il 30 ottobre (e non pi entro il 30 settembre) se e con quali limiti applicare la nuova legge regionale. In caso di mancato pronunciamento dei Consigli comunali, la giunta Galan ha altri 15 giorni di tempo (quindi fino a met novembre) per nominare un commissario ad acta con il compito di convocare il consiglio e farlo deliberare sulladozione (o no) del Piano.

Il governatore

Soddisfatto con riserva il presidente del Veneto Giancarlo Galan. Con questo voto - afferma - si consente il rilancio di un settore della nostra economia molto importante. Ma se penso alle settimane trascorse tra quando questa proposta stata approvata in giunta e il suo varo... non posso non rilevare il danno che questo ritardo, di sicuro, ha causato alleconomia del Veneto e alla sua occupazione.

I consiglieri

Esulta il presidente della commissione Urbanistica Zigiotto: Leccezionalit del provvedimento ci ha fatto operare in velocit, ma rivendico la bont del lavoro della Commissione, opposizione compresa. Per la giunta Galan questo un altro tassello che va ad aggiungersi alla politica del fare. Critica invece lopposizione, con Pietrangelo Petten e Gianfranco Bettin che definiscono il provvedimento una legge alla quale siamo contrarissimi, perch fa solo finta di occuparsi di economia e va nella direzione contraria a una vera riqualificazione del territorio. Rivendica il buon operato del centrosinistra il capogruppo del Pd Giovanni Gallo: Il Piano casa approvato profondamente diverso da quello che la giunta aveva presentato. Con i nostri emendamenti abbiamo salvato da nuove colate di cemento i centri storici, tutelato gli edifici vincolati, restituito ai Comuni il ruolo che compete loro. Chiude la Lega, con il vicecapogruppo Roberto Ciambetti: Il piano casa rappresenta un primo passo per il rilancio delleconomia. Ora vigileremo affinch non avvenga una cementificazione nel territorio.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news