LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Villa del Casale sotto l’ala dei Cc
Angelo Severino
La Sicilia 14/5/2004

PIAZZA ARMERINA. Tre sono le strutture metalliche realizzate abusivamente nei pressi dell'ingresso del sito archeologico della Villa romana del Casale di Piazza Armerina e che il Nucleo carabinieri della divisione «Tutela patrimonio culturale» di Palermo hanno sequestrato. All'operazione hanno partecipato anche i militari del reparto operativo del Comando provinciale ennese e della Compagnia di Piazza Armerina. Fra le opere sequestrate vi è una tettoia, di circa 140 metri quadrati, costruita con tralicci in ferro, posizionata nello spiazzale antistante l'ingresso di un ristorante e destinata a copertura del posteggio riservato ai clienti. Era stata realizzata in un'area sottoposta a vincolo archeologico e paesaggistico senza che gli uffici competenti avessero rilasciato autorizzazione per l'esecuzione dei lavori.
Le altre due strutture sono ubicate nelle vicinanze della strada di accesso al sito archeologico e sono formate da due costruzioni metalliche, di cui una è stata trasformata in baracca per la vendita di souvenir nei pressi della biglietteria e l'altra, con una roulotte al suo interno, è utilizzata come ufficio informazioni da una ditta privata. I proprietari delle tre costruzioni abusive sono stati denunciati per aver realizzato opere senza il prescritto permesso da parte della soprintendenza Beni culturali e ambientali di Enna.
Ieri, durante la conferenza stampa tenuta presso il comando provinciale dell'Arma di Enna, il capitano Giuseppe Marseglia del nucleo tutela patrimonio di Palermo ha dichiarato che questa operazione segna l'inizio di un'indagine che si protrarrà nel tempo e che ha come obiettivo il ripristino della legalità nel sito archeologico. «La nostra presenza alla Villa romana - ha anticipato Marseglia - sarà incessante e si estenderà anche nelle zone circostanti. Il territorio ennese è ricchissimo di siti archeologici, molti dei quali non sono stati ancora censiti, e pertanto dobbiamo evitare altri saccheggi sistematici che sono veri episodi criminosi».
Nel 2003 il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Enna, Salvatore Cardinale, aveva avviato un'inchiesta a largo raggio sul complesso archeologico della Villa romana del Casale e aveva delegato per questa specifica attività investigativa i carabinieri che dovevano accertare lo stato delle condizioni generali di sicurezza e legalità del sito e considerare eventuali violazioni in norma di materia ambientale e paesaggistiche.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news