LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

COMO - Un nuovo restauro per la torre che domina la citt
a.cam.
La Provicnia di Como, 15 GIUGNO 2009

Tornano i ponteggi sulla torre del Baradello. Sono pronti a partire i lavori per la messa in sicurezza e la ristrutturazione della cerchia esterna delle mura dellantico forte. Al termine sar la volta della riqualificazione della collina e del rifacimento della strada.
Entro un anno al massimo, quindi, la cima del monte e il castello saranno completamente rimessi a nuovo.
Complessivamente, lintervento coster un milione di euro, 930mila dei quali stanziati dalla Regione e i restanti 70mila garantiti dal Comune di Como, proprietario della struttura. La gestione degli interventi invece dei responsabili del Parco della Spina Verde.
Il finanziamento che abbiamo ottenuto riguarda i tre progetti di sistemazione dellarea del Baradello - dice Franco Binaghi, direttore del Parco - In questa prima fase gli incaricati stanno montando i ponteggi funzionali al restauro della prima cerchia muraria, struttura pericolante. Gli esperti stanno completando i rilievi e analizzano la torre sasso per sasso. Il restauro dovrebbe proseguire fino allinizio dellanno prossimo.
La fase successiva, entro la primavera del 2010, sar la riqualificazione boschiva della collina - dice Binaghi - Questa fase dei lavori sar realizzata prima di procedere al rifacimento della strada di accesso alla cima del monte, per evitare poi che i mezzi pesanti danneggino la via. La riqualificazione totale del Baradello, comunque, sar completata prima dellestate dellanno prossimo.
La zona dellex forte cambier completamente volto. Ultimati questi tre progetti di intervento, il Baradello sar rinnovato del tutto e sar decisamente pi fruibile - sottolinea ancora il direttore del Parco della Spina Verde - Naturalmente, pensiamo che questa operazione possa far crescere il numero di visitatori.
Nonostante il cantiere in corso, la torre del Baradello - come annunciato dal presidente del Parco della Spina Verde, Giorgio Casati - sar aperta al pubblico gi dal prossimo 21 giugno. La torre sar fruibile, ovviamente in condizioni di massima sicurezza - conferma Binaghi - Dallestate prossima, poi, la situazione sar ulteriormente migliorata in modo evidente e importante.
I vertici del Parco della Spina Verde e Palazzo Cernezzi dovrebbero firmare nei prossimi giorni un accordo per lo stanziamento dei 70mila euro a carico del Comune.
La Regione ha messo a disposizione un finanziamento di 930mila euro - conferma lassessore alle Grandi opere del Comune di Como, Fulvio Caradonna - Per quanto riguarda la nostra amministrazione invece limpegno di garantire i 70mila euro che mancano a completare il finanziamento del restauro complessivo del Baradello. Ci siamo gi attivati per reperire questa somma e in tempi brevi potr partire quindi anche il rifacimento della strada di accesso alla collina.
Resta per il momento nel libro dei sogni, invece, lipotesi di una funivia che colleghi la citt alla cima del Baradello, una proposta suggerita poche settimane fa dal sindaco di Como, Stefano Bruni, ma ben lontana dallessere realmente progettata e realizzata.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news