LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Via al restauro del colonnato: l'opera del Bernini torner a risplendere.
FRANCA GIANSOLDATI
IL MESSAGGERO - 10 giugno 2009

Il biancore dei marmi di piazza san Pietro torner ad abbagliare. Le intemperie, l'inquinamento, l'aria densa di polveri, l'inesorabile corruttela del tempo nel corso degli secoli hanno causato vistosi danni al travertino del colonnato pi celebre al mondo. L'emiciclo berniniano soffre, hanno sentenziato gli esperti, e ormai necessit di un restauro. Con la benedizione di Papa Ratzinger che si informato personalmente del progetto, sono stati decisi una serie di importanti interventi conservativi. Grazie agli imminenti lavori - resi possibili dalla generosit degli sponsor (prima Wind e poi l'Enel) - il marmo verr curato e sbiancato, centimetro dopo centimetro, fino ad arrivare all'antico splendore; nelle giornate di sole, assicurano i tecnici, piazza san Pietro guadagner una luce in pi, e far lo stesso effetto sui pellegrini che faceva un tempo, bianca, luminosa, quasi accecante, proprio come era nell'intenzione di Gian Lorenzo Bernini. A lui, infatti, interessava l'effetto generale, il colpo di teatro, di altissimo valore simbolico e di straordinario coinvolgimento emotivo che l'esercito dei santi dislocati contro il cielo e intorno alla piazza suscitava, e ancora suscita, sulle moltitudini di credenti illustra il direttore dei Musei Vaticani, l'ex Sovrintendente Antonio Paolucci, deus ex machina dell'iniziativa. Proprio per questo motivo il geniale artista non si occup di tanto dell'esecuzione materiale delle singole sculture che da secoli giocano col cielo, preferendo fornire i disegni ad una serie di artisti dell'epoca. Scultori come Bartolomeo Cennini, Gian Maria de Rossi, Filippo Carcani, Michele Maglia, Giuseppe Mazzuoli. Quanto ai portici di San Pietro, una grandiosa opera seriale fatta di multipli, colonne, plinti, trabeazioni, stemmi e statue, furono prodotti in cantiere e messi in opera sotto la regia infallibile del Bernini e dei suoi assistenti. Era lui che controllava pignolo ogni fase, evitando di delegare ad altri. Paolucci spiega che erano due i criteri che governavano il cantiere, da una parte la rapidit esecutiva e, dall'altra il massimo contenimento dei costi. Ma purtroppo proprio per questo motivo che il travertino utilizzato non sempre risultato di qualit eccellente, finendo per rovinarsi anzitempo, pi debole, poroso e friabile. Intanto domani, alla Fiera di Milano, verr presentato il progetto di restauro del colonnato. Un progetto ambizioso che riguarder la revisione delle coperture, il controllo del deflusso delle acque piovane, la rimozione di vecchi restauri impropri, l'eliminazione delle solfatazioni, la pulitura e la messa in opera di protettivi efficaci. Dopo una serie di test, gli esperti, sotto il controllo dei Servizi Tecnici e dei Musei vaticani, procederanno a definire il metodo migliore per arrivare ad una uniformit globale a tutto l'emiciclo. Correva l'anno 1657 quando il pontefice dell'epoca, Alessandro VII, approv il progetto del portico della piazza. Aveva idee chiare, Papa Chigi. Voleva un percorso coperto che unisse la basilica alla citt, voleva uno scenario adeguato per le grandi cerimonie pubbliche. Infine desiderava che la piazza, fino ad allora terreno vago e indefinito, diventasse la visibile cavea della Chiesa universale dove la folla dei credenti poteva raccogliersi. In questi giorni stato allestito un mini cantiere pilota proprio per fornire le linee guida dell'impresa. Paolucci promette: Il restauro dovr essere, agli occhi del mondo, impeccabile ed esemplare.



news

24-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news