LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Carbonara luomo del Neolitico
Micaela Abbinante
la Repubblica, 4 Maggio 2004

Forse annegato vicino alla sua capanna. Di certo non stato sepolto. La mano sinistra stringe il braccio destro, la gamba destra contratta e quella sinistra che passa sotto l'altra, il corpo tra il battuto della capanna e l'acciottolato antistante: tutto lascia pensare che sia morto all'improvviso, probabilmente travolto da un'alluvione. Tutti dubbi legittimi visto che l'uomo, oggi al centro dell'attenzione di antropologi, archeologi e disegnatori della Sovraintendenza ai beni culturali della Puglia, ha circa seimila anni (appartiene cio al Neolitico finale) ed stato ritrovato pochi centimetri sotto l'asfalto a Carbonara, tra via Ponte e via Martinez.
Proprio dove, solo pochi giorni fa, sono stati ritrovati quei silos con ossa umane e corna di buoi che hanno indotto la Sovraintendenza a controllare, giornalmente, i lavori di scavo per la ricostruzione della rete fognaria, e proprio dove la scoperta di un battuto di capanna con il relativo muretto in pietra (potrebbe anche essere stata di propriet dell'uomo ritrovato) aveva indotto gli studiosi a definire la zona interessante e, con tutta probabilit, insediativa. Abbiamo avuto una conferma della nostra intuizione ammette Francesca Radina, responsabile per la Sovraintendenza dei lavori di scavo tutto fa pensare alla presenza di un vero e proprio insediamento con delle precise usanze cultuali e funerarie. Ora necessario continuare le ricerche.
Quelle che dovrebbero interessare l'intera zona circostante (per questo la Sovraintendenza sta preparando un progetto e intende fare domanda di finanziamenti al ministero dei Beni culturali e alla Regione) e quelli che, nelle stanze dell'Istituto di antropologia di Bari, riguarderanno solo l'uomo ritrovato. Abbiamo rimosso il cadavere con un materasso di poliuretano espanso che, infilato sotto al terreno, si gonfia e poi si solidifica permettendo di sollevare la zolla di terreno senza muovere le ossa spiegano Michele Sicolo e Alessandro De Marco, entrambi antropologiora per necessario continuare lo studio dei resti e soprattutto cercare di ricostruire quanto accaduto.
Intanto del ritrovamento si stanno occupando Vito Scattarella, ordinario di antropologia all'Universit di Bari e Sandro Sublimi che paragonano lo scheletro di Carbonara a quelli ritrovati a Pompei e ipotizzano la morte accidentale per soffocamento. Nelle vicinanze ci sono delle lame continua Sicolol'uomo coperto da un unico livello di terra, la mano sinistra vicina alla gola, non ci sono fosse o deposizioni e la posizione del cadavere piuttosto inusuale per una sepoltura. Possiamo ipotizzare che l'uomo sia stato travolto da acqua e terreno quando era ancora nella sua capanna. Ma chiaro che si tratta ancora di un'ipotesi: la certezza l'avremo solo dopo le dovute indagini.



news

18-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news