LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NUOVO CODICE - I dubbi delle Soprintendenze: organici ancora insufficienti
Alberto Anicchiarico
SOLE 24 ORE Nord Est, 30 APR 2004

Sono davvero a rischio speculazione i terreni che circondano le 4.864 ville del Nord-Est? Il vecchio aeroporto del Lido di Venezia diventer preda delle immobiliari? E che ne sar delle aree attorno alle caserme friulane dismesse?
Le risposte agli allarmi lanciati negli ultimi mesi da addetti ai lavori e associazioni, Italia Nostra in testa, sull'ipotesi di svendita ai privati del patrimonio culturale sono pi vicine. Entra in vigore da domani, infatti, il Codice per i Beni culturali e paesaggistici.
Seppur contestato, il nuovo testo unico approvato il 16 gennaio 184 articoli e un allegato in 73 pagine secondo il ministro dei Beni culturali, Giuliano Urbani, garantisce gli strumenti per tutelare e valorizzare il patrimonio monumentale e artistico. Saranno direttamente coinvolti, sulla base della riforma del Titolo V della Costituzione, anche gli enti locali. A cominciare dalle Regioni, che dovranno mettere a punto i piani paesaggistici. Soprattutto, per, il Codice servir a perimetrare i limiti della temuta alienazione dei beni demaniali di pregio.
Vendita e silenzio-assenso. Roventi, in un recente passato, le polemiche fra Stato e Comuni sulla dismissione di Palazzo Correr, a Venezia, venduto per 5,5 milioni a Inarcassa, ma anche sulle ipotesi di cessione ai privati dell'ex carcere Campone di Via del Fante a Verona, delle Poste Vecchie a Treviso, dell'ex Forte S. Sofia a Verona, dell'isola del Lazzaretto Nuovo e di Forte Marghera, ancora a Venezia.
Il nuovo Codice taglia la testa al toro e individua i tesori incedibili, come i monumenti nazionali e le aree archeologiche. Ci che resta pu essere venduto solo dietro autorizzazione del ministero e a patto che non si modifichi la destinazione d'uso. Oppure, se entro 120 giorni dalla richiesta di verifica dell'interesse culturale del bene da parte del Demanio, la Soprintendenza regionale non manifesta la propria opposizione (silenzio-assenso). Sul meccanismo e i tempi stretti restano i dubbi dei tecnici, visti gli organici ridotti all'osso. Largo ai privati. un altro aspetto cruciale e oggetto di polemiche. Il Testo unico apre ai privati nel settore della valorizzazione dei monumenti. C' da preoccuparsi?
In Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige l'apporto delle Fondazioni bancarie gi una voce cospicua dei bilanci della cultura. E uno dei casi esemplari di come privato possa significare tutt'altro che barbarie quello dalla scommessa, vinta, dell'affidamento all'esterno degli 11 Musei civici di Venezia (si veda il Sole-24 Ore NordEst del 23 aprile 2004).
Ben diversa la situazione dei 73 musei altoatesini, dove il privato deve ancora crescere: per il 2004 la Provincia ha destinato al settore 5,1 milioni contro i 5,4 dell'anno scorso. Secondo Federculture in Veneto nell'ultimo triennio i visitatori dei servizi in gestione a enti autonomi sono aumentati del 28% e l'occupazione diretta cresciuta di un terzo, ma si fa ancora troppo poco.
La salvaguardia del paesaggio. Il Codice Urbani la affronta nella terza parte. La protezione e valorizzazione del paesaggio verrebbe assicurata dal binomio ministero-Regioni. Ma il centro sinistra e gli ambientalisti ne sono certi: i paletti sono insufficienti. Il patrimonio paesistico, sapientemente ristrutturato, pu tuttavia essere la chiave per il rilancio economico e per la riconversione turistica del territorio. In spirito di sinergia fra pubblico e privato.



news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news