LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Biennale e nodo Muller, vigilia infuocata per la Mostra del cinema
Sergio Frigo
Il Gazzettino 27/4/2004

Venezia
Oggi il giorno decisivo per la Mostra del Cinema: alle 17 convocato il consiglio di amministrazione della Biennale, che innanzitutto sottoporr al direttore designato, Marco Mller, il contratto che dovrebbe mettere al riparo la sua gestione dalle accuse di conflitto di interesse, a causa della sua attivit di produttore, e in secondo luogo esaminer le linee guida del suo progetto di Mostra. Un appuntamento atteso e delicato, dopo l'appuntamento a vuoto di due settimane fa, quando il consigliere espresso dalla Regione Valerio Riva aveva avanzato le prime riserve sulla posizione di Mller.

Nel frattempo si appreso che il direttore avrebbe gi ceduto le sue quote di maggioranza della societ di produzione Downtown, che opera con Fabrica e con RaiCinema, mantenendo una quota del 18\% che sarebbe per in procinto di lasciare, rinunciando ai compensi e preparandosi ad abbandonare le poltrone di presidente e amministrazione delegato non appena il Cda avr ratificato il suo accordo con la Biennale. Baster ai consiglieri di amministrazione? L'impressione che "dovr" bastare, anche perch difficilmente il Consiglio si prender la responsabilit di rimettere tutto in discussione a quattro mesi dalla mostra, e con contatti gi avviati da Mller. Ma non sar una passeggiata: anche perch c' chi aspetta al varco il direttore anche sul suo ruolo in una seconda casa di produzione, la Riforma Film, costituita a Lugano assieme ad un gruppo di produttori elvetici indipendenti. E chi (ancora Riva) paventa le simpatie no global di Mller, che vorrebbe portare a Venezia anche il film anti Bush di Michael Moore.

A rivelare la delicatezza del passaggio di domani ci sono le inedite difficolt fra lo stesso Valerio Riva e il Governatore Galan, che ora si trova nella scomoda posizione di dover scegliere se avallare le critiche del suo esponente in Cda, oppure se esonerarlo definitivamente dall'incarico. Certo non gli deve aver facilitato il compito la recente, dura dichiarazione del ministro Urbani, secondo cui le osservazioni di Riva sul conflitto d'interessi sono una sciocchezza detta da una persona sciocca.

Il risultato che il consigliere - a cui la delega per partecipare alle riunioni del Cda della Biennale dev'essere confermata di volta in volta - fino a ieri sera non aveva ancora ricevuto la convocazione, mentre si faceva strada l'ipotesi che a partecipare sarebbe stato lo stesso Galan. Il presidente ha rilasciato una dichiarazione secondo cui necessario distinguere tra ci che accaduto lo scorso 14 aprile nel consiglio d'amministrazione da quanto stato reso noto in seguito, a pi riprese, su vari organi di stampa. Sono questi i motivi che mi convincono a ritenere urgente da parte mia il poter conoscere lo stato reale di quanto avviene in Biennale, nella convinzione e con l'auspicio che mediante trasparenza e coscienza venga chiarito ci che deve essere chiarito, affinch i programmi previsti dalla Biennale 2004 non abbiano a patire ritardi o ulteriori difficolt". Per chiarire le posizioni, dunque, Riva e Galan si incontreranno oggi pomeriggio in un albergo di Mestre: in territorio neutro, commenta il giornalista, che per non nasconde il disagio per non aver potuto parlare con Galan prima, e annuncia che per quanto lo riguarda non receder di un millimetro. Lo faccio anche per tutelare la Biennale: cosa accadr se domani un produttore escluso dalla Mostra si rivolger al giudice rilevando problemi nella posizione del direttore? Quello che temo che la Biennale finisca sotto il controllo di una cupola, quella di Rai Cinema e di Mediaset, e che la Mostra del Cinema si trasformi in Telegatto.

E Riva non isolato. Ad esprimergli solidariet anche un altro consigliere, Amerigo Restucci, rappresentante della Provincia, secondo cui di cattivo gusto che Riva non sia stato convocato, soprattutto dopo che Galan aveva detto cos apertamente di ritenere giusto delegare ad altri il suo ruolo in Biennale, visto che era stato eletto per governare la Regione e non andare nei Cda.

Insomma, la vigilia stata incandescente, anche perch gli stessi consiglieri non hanno potuto visionare coi cinque giorni di anticipo, come sempre accaduto, la documentazione che verr sottoposta stasera alla loro approvazione, cio il contratto di Mller elaborato dagli uffici legali. Tenuto conto della particolare delicatezza dell'argomento posto all'ordine del giorno - ha scritto loro infatti il presidente Croff - vi informo che contrariamente alla norma i materiali vi verranno forniti al momento del consiglio. Siamo ridotti a fare i convitati di pietra, commenta Restucci, annunciando battaglia anche su un'altra questione, quella dell'Archivio Storico, che versa in condizioni penose.



news

18-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news