LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sempre meno spiagge libere
www.giornale.it 23/4/2004

''In Italia ci sono sempre meno spiagge liberamente fruibili, sempre piu' tratti di coste vengono privatizzati attraverso concessioni demaniali per la balneazione, realizzazioni di complessi e villaggi privati, costruzione di opere abusive''. E' questo il dato che emerge dal dossier 'Sos mare in gabbia' presentato oggi dalla Federazione dei Verdi, che hanno esaminato circa 6.700 chilometri di costa della penisola italiana ed in particolare circa 3.500 chilometri di costa sabbiosa.
Tra gli esempi piu' eclatanti dell'aggressione di cemento alle coste, i Verdi citano la riserva marina di Capo Rizzuto in Calabria, con ben 57 costruzioni abusive (10 nel comune di Crotone e 47 in quello di Capo Rizzuto), per 48.600 metri cubi, l'oasi del Simeto in provincia di Catania, con 550 case abusive su 250mila metri cubi; gli scheletri edilizi di Alimuri, ecomostro appartenente al comune di Vivo Equense; i 53 edifici del complesso residenziale Baia Punta Licosa (Sa), costruiti ma non ancora ultimati, all' interno di un' area caratterizzata dalla presenza di alberi di particolare pregio (pino d' Aleppo). Ed ancora, il Villaggio Coppola Pinetamare, in provincia di Caserta, in cui sono state costruite otto torri di 12 piani, uguali, palesemente in violazione della legge.
In Puglia, in provincia di Bari, a Punta Perotti, sul lungomare c'e' un complesso residenziale costituito da due edifici di 11 e 13 piani. ''La struttura - sottolineano i Verdi - e' stata edificata ad una distanza inferiore a 300 metri dal mare e posizionato in modo da nascondere totalmente la vista del lungomare a sud di Bari''. In Toscana, a Giannutri, nell'insenatura dello Spalmatoio, all'interno del Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano, c'e' un complesso edilizio destinato a mini-appartamenti grande complessivamente 11.000 metri cubi, realizzato in una zona ad elevato pregio paesaggistico all' interno del Parco nazionale dell' Arcipelago Toscano.
Nel Lazio, a Fondi, sull'isola dei Ciurli, in un'area agricola di grande valore paesistico, ci sono 21 'scheletri' in cemento armato. Particolare, poi, la situazione di Ostia , che presenta 19 ordinanze di demolizione emesse dal 1994 al 1999 per opere edilizie eseguite in assenza o in difformita' della concessione edilizia. ''Le sentenze - speiga il dossier - non osno state ancora eseguite in attesa della sentenza di merito del Tar Lazio''.
''In Italia - informa il dossier - vi sono 3.535 Km di spiagge, su un totale di Km 6.694 di coste (escluse le isole minori)''. ''Calcolando che mediamente ogni stabilimento occupa almeno 150 metri di fronte mare - continua - abbiamo uno sviluppo lineare di almeno 915 km di occupazione delle spiagge, pari al 26 % delle coste. Ma agli stabilimenti dobbiamo aggiungere le infrastrutture (autostrade, ferrovie), i campeggi ed i villaggi turistici, le opere abusive residenziali, e soprattutto gli agglomerati urbani costieri realizzati a ridosso dell'arenile: come nel caso di Torvajanica, dove circa 7 km di costa spiaggia sono completamente nascosti da file ininterrotte di palazzi, stabilimenti e ville''.
''Uno stabilimento che occupa 5.000 metri quadrati di demanio -dicono i Verdi- paga 399 euro al mese, meno dell'affitto di una casa di un impiegato o di un operaio. Ma c'e' di peggio: per 600 metri quadrati all'isola d'Elba si pagano 62 euro al mese. Ma questi stabilimenti fatturano milioni di euro a stagione''. ''Lo Stato incassa poco piu' di 2 milioni di euro l'anno dai 6.500 stabilimenti balneari - continua il dossier - ma applica il canone piu' basso, quello a bassa valenza turistica. In questo modo sono stati sottratti, negli ultimi 4 anni, allo Stato ben 2.000 milioni di euro circa 4.000 miliardi di vecchie lire''.
''Se la legge fosse applicata correttamente - continuano - l'introito dello Stato italiano per l'affitto delle sue coste e spiagge incasserebbe circa 1.000 milioni di euro, circa 2.000 miliardi di vecchie lire a fronte dei 400 miliardi di lire che oggi incassa''



news

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

Archivio news