LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cartolarizzano anche le cartoline
Marcantonio Lucidi
Avvenimenti

Passeggiata nella Roma in svendita tra palazzi con viste mozzafiato

Quanto vale il centro del mondo?

Perch il palazzo che sta al 35 di piazza di Spaglia con ingresso anche al 3 di piazza Mignanelli, accanto alla scalinata della Trinit dei Monti, davanti alla Barcaccia, vicino alla colonna con la statua della Madonna, dirimpetto a via Condoni, il centro del mondo. Appartiene all'Inail e lo Stato lo vuole vendere, fa parte della lista di propriet da cartolarizzare. Cartolarizzeranno un posto da cartoline.

Ora, un aspetto comico di tutta la faccenda delle dismissioni dei beni immobiliari statali : qual il valore di mercato del centro del mondo?
Cinquanta miliardi di vecchie lire?
Cento? Boh. mille?

Il piano terra del palazzo, primi del Novecento, una specie di galleria commerciale con negozi di firme del prt--porter, i turisti entrano, arrivano fino al cortile, alzano la lesta come se stessero davanti a un grattacielo di New York, cercano meraviglie architettoniche e vedono finestre di uffici, sedi bancarie, studi, show-room: una specie di piccola citt moderna in mezzo alla cilt barocca.

Adesso chi comprer? Chiss, i luoghi potrebbero far gola a qualche catena di ristorazione paninara. Per impiantarci deniro delle gigantesche fritture di palatine e piazzare sulla tacciala dirimpetto alla Barcaccia l'enorme insegna luminosa d'un tubetto di ketchup spremuto. Cos quando arriva il Papa per il giorno dell'Immacolata Concezione, si vede il tubetto in mondovisione.

Piazza di Spagna 35 fa parte di una delle tante liste di dismissioni che lo Stato vuole fare a Roma per raggranellare un po' di quatlrini: ex caserme, ex conventi, terreni archeologici, lorri saracene sulle cosie. interi stabili del veniennio fascista, "pezzi" oitocenieschi come palazzo Blumensthil, che sta proprio sul Lungotevere, di modo che un riccone giapponese possa un giorno guardare scorrere il biondo fiume direttamente dal suo letto a quattro piazze.

Alla prossima macellazione dei beni statali, ossia della propriet pubblica di tutti gli italiani, destinato anche il Palazzo della Zecca all'Esquilino. inaugurata nel 1908 da Vittorio Emanuele III che l ha battuto la moneta del Regno d'Italia.
Un Palazzo tutto stucchi abbastanza importante da essere stato inserito nella lisla di documenti da visitare per lo scorso 'week end di primavera" promosso dal Fondo ambiente italiano.

Nel forno crematorio delle dismissioni ci dovrebbe andare anche la sede centrale di piazza Verdi del Poligrafico.
Prima si pensava di fcirne un museo e adesso qualcuno
parla di una banca cinese.
Ci sono i casi da prima pagina fra le quindicimila propriet che in tre anni dovranno essere vagliate dall'Agenzia del demanio e dai Beni culturali, ma ci sono anche le vendite meno rumorose epper pericolosissime per la loro capacit di stravolgere la cultura e la tradizione di una citt.
Per esempio, chi lo comprer lo stabile del 112 di San Carlo al Corso, davanti alla secentesca basilica dei santi Ambrogio e Carlo?

Anche questo il centro del mondo, lo sapevano bene i socialisti di Craxi: a destra c' la vecchia sede del partito, a sinistra il Plaza, uno degli alberghi preferiti dal vecchio potere tangentopolitano per Mani pulite.

Passeggiare per la Capitale e guardare cosa diavolo vogliono vendersi gli attuali governanti da la misura dei disastri che si rischiano in tutta Italia, anche se non si ha ben chiaro il valore dell'ex convento di Santa Chiara a Cosenza o del comasco monastero delle Agostiniane della santissima Trinit, anch'essi in predicato di cessione.

Il varesotto potr andare a rivedersi il "Palazzo Italia" prima che vada in mano a un privato e il cittadino di Vimercate l'ex casa del fascio, mentre il romano andr a salutare il vecchio palazzo di via de' Cerchi, gi sede dell'anagrafe elettorale.

Sta in uno di quei posti che indurrebbero un giapponese a vendersi la spada samurai del nonno pur di andarci a vivere: davanti al Circo Massimo, fra Palatino e Aventino, dirimpetto alla Bocca della Verit, cinquanta metri dal Campidoglio, un semaforo dall'Arco di Giano, poco sopra il Tevere.

A Roma, ci sono anche gioiellini pi piccolini, non solo per miliardari russi e petrolieri texani. Cose adatte a imbottigliatori di succhi di frutta californiani o ad armieri libanesi: per esempio il palazzo di Colle Oppio, a via Nicola Salvi 68, indirizzo anonimo che nasconde una delle viste pi ambite nella storia della civilt occidentale: il Colosseo letteralmente incombe sulle finestre dello stabile e uno scorcio di Fori Romani dipinge la vista sulla sinistra.

Sono in vendita tutti e cinque i piani ottocenteschi, per informazioni telefonare al ministro dell'economia e delle finanze Giulio Tremonti.



news

17-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news