LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

In Veneto primo via libera al piano casa
PAOLA COPPOLA
MERCOLEDÌ, 11 MARZO 2009 LA REPUBBLICA




La giunta regionale approva l´articolato che apre la strada alle norme governative. Berlusconi: non ci sarà cementificazione

Epifani: "C´è furbizia in queste misure"






ROMA - Il Veneto dà il via libera al disegno di legge sugli interventi per sostenere l´edilizia. Prima Regione ad anticipare il provvedimento del governo, che sarà varato al prossimo Consiglio dei ministri. In meno di un´ora la giunta regionale ha approvato all´unanimità il testo: otto articoli che contengono un piano di durata biennale a «costo zero» per le casse pubbliche per sostenere il settore edilizio con interventi sulla qualità abitativa, «per preservare, mantenere, ricostituire e rivitalizzare il patrimonio edilizio esistente» e «favorire l´utilizzo delle fonti di energia rinnovabile».
I contenuti del ddl - spiega il presidente della giunta Giancarlo Galan - sono stati concordati con il premier e saranno in sintonia con la legge cornice governativa. E sul piano torna Berlusconi per rispondere a chi teme gli effetti sul territorio: «Non ci sarà nessuna cementificazione. È una legge di buon senso che servirà a mettere in moto l´edilizia nel Paese».
Ecco intanto i punti principali della «via Veneta di risposta all´attuale crisi», come la chiama Renzo Marangon, l´assessore regionale all´Urbanistica. Tra gli interventi in deroga ai Piani regolatori c´è l´ampliamento degli edifici residenziali fino al 20%. E ancora il piano prevede l´adeguamento degli standard qualitativi degli edifici costruiti prima del 1989 e agevolazioni fiscali da parte dei comuni. Il provvedimento si rivolge a tutti anche se «per chi abita in un condominio è più difficile pensare ad ampliamenti», aggiunge Galan. Per Marangon gli abusi saranno evitati perché «i Comuni potranno limitare l´applicazione della legge» e potranno escludere dai benefici aree rilevanti dal punto di vista paesaggistico o ambientale. Non solo: il provvedimento non si applica alle grandi strutture di vendita, agli edifici abusivi e a quelli realizzati dopo il primo gennaio 2009.
Così se il Veneto diventa apripista della riforma, la Sardegna valuta di inserirla nelle modifiche al Piano paesaggistico, voluto dall´ex governatore Renato Soru. In attesa dei dettagli del piano-casa del governo invece interviene il leader Cgil, Guglielmo Epifani: «Non sfugge la furbizia che c´è su questo tema», dice. E avverte: se «la proposta del governo è di ampliare riducendo i controlli, la scelta è popolare, ma bisogna stare attenti perché la situazione può sfuggire di mano».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news