LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Continue visite a musei e mostre, spesso in incognito e al mattino.
Angelo Mistrangelo
LA STAMPA, 25 GEN 2003


Collezionista innamorato dell'arte.

Dalle sue raccolte la Pinacoteca donata a Torino.

Mio padre mi portava
- fin da bambino
a visitare le esposizioni
perch riteneva che
il bello educasse
e il gusto si affinasse
II ricordo di galleristi
antiquari e curatori
Era eclettico e pronto
a interessarsi di tutto
ed egualmente
1 capace di ascoltare
per approfondire.




Poliedrico, intellettualmente curioso, attento alle esperienze culturali pi diverse e coinvolgenti, l'avvocato Giovanni Agnelli ha espresso in pi occasioni la gioia di ammirare l'arte, di cogliere l'essenza dei vari linguaggi, dall'antiquariato alla Pop Art di Andy Wharol, del quale aveva frequentato lo studio a New York, della scultura alla ceramica.


Un percorso, il suo, che si snoda attraverso i momenti di un profondo e costante interesse, legato all'intensit espressiva di Bacon o alla rarefatta poesia delle figure di Balthus o, ancora, a un'opera di Balla prefuturista; a un rapporto eterogeneo con le testimonianze del Novecento, con particolare riferimento all'arte americana; a una visione che spaziava dalle grandi rassegne di Palazzo Grassi a Venezia ai contemporanei ospitati al Castello di Rivoli, fino alla collezione cinese della Fondazione Giovanni Agnelli.


Non mancava, nonostante i numerosi impegni, alle mostre dell'Associazione Ex Allievi Fiat, dove, di volta in volta, si era accostato con la consueta attenzione ai disegni di Felice Casorati o a quelli di Mimmo Paladino, con le 104 espressioni di Pulcinella, esposti nell'ottobre 1992. In quell'occasione si era intrattenuto con il curatore del catalogo Angelo Bucarelli e con l'artista, uno dei rappresentanti della Transavanguardia, cogliendo gli aspetti di una ricerca caratterizzata da un segno incisivo e vitale di una forte energia interiore.


Un'energia che traspare anche dall'impegno e dalla competenza con cui si era accostato alle collezioni di manifesti, sia alle Aste Bolaffi sia alla mostra dei manifesti Fiat, allestita alla
Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino, dove era solito visitare le esposizioni in incognito, sempre al mattino presto. , L'ultima volta venuto la scorsa primavera - ricorda Giovanna Cattaneo Incisa, presidente della Fondazione Torino Musei - per la retrospettiva dedicata a Giuseppe De Nittis, soffermandosi a commentare i quadri e paragonandoli con altri che conosceva. Sempre con il gusto del grande intenditore d'arte.


Un amore trasmesso alla figlia Margherita, pittrice e scrittrice. Durante la personale alla Dantesca di Torino, l'Avvocato si era soffermato dinanzi ai numerosi dipinti, permeati da un clima di soffusa spiritualit. Clima simile, che si ritrova nelle poesie della raccolta Cenere, in cui Margherita ha fissato un ricordo di Villar Perosa: Allora riscopro/ io il ponte/ i centenari faggi/ l'assopito roseto/ gli scalini di pietra/ e la casa immobile/ echeggia ancor bella....
Proprio nella residenza di Villar Perosa si possono ammirare mobili piemontesi del Settecento, come sottolinea il presidente della Fondazione Accorsi Giulio Ometto: Collezionista del bello, l'avvocato Agnelli aveva avuto stretti contatti con l'antiquario Pietro Accorsi, che gli aveva consigliato una scrivania Luigi XVI del 1780, in mogano, bronzo e placche di Sevres, appartenuta a Maria Antonietta di Francia e acquisita per la sua collezione. Si avvicinava ai pezzi antichi con sensibilit. L'ho visto l'ultima volta in Fondazione una domenica mattina, accompagnato dalla moglie Marella e dalla figlia Margherita, per la mostra dedicata a Vittorio Amedeo Cignaroli.

Un teollezihista, quindi, tra arte moderna e antiquariato, tra il fascino indiscusso di Ma-tisse e un calamaio in argento e vetro dell'800 (che aveva prestato per la rassegna Civilt del'8OO, svoltasi a Napoli nel '98), tra la sponsorizzazione del restauro degli arazzi del Museo di Capodimonte e le visite ai musei di tutto il mondo (dal Louvre al Moma, fino agli Uffizi): La passione per l'arte cresce con la maturit. Mio padre mi portava fin da bambino a visitare i musei, perch riteneva che il bello educasse, che il gusto si affinasse fin dall'infanzia e aveva ragione... .

Un gusto che gli ha permesso di collezionare pezzi di indubbio valore, approfondendo la conoscenza dell'opera, talo-
ra facendosi consigliare per evitare sgradevoli sorprese, ma sempre e comunque - ricordano i galleristi - eclettico, pronto a interessarsi di tutto ed egualmente capace di ascoltare per capire di pi. Osservando un disegno dell'Ottocento, disse all'antiquario Giancarlo Gallino: Noi pensiamo agli artisti come uomini audaci, poi scopriamo che sono come dei presidenti di banca o dei professori di matematica.
Dalle sue importanti raccolte nata la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, collocata nello scrigno realizzato dall'architetto Renzo Piano sul tetto dell'ex fabbrica del Lingotto, ideata da Matte Trucco nel 1921. Uno spazio espositivo che consente di entrare in sintonia con testimonianze altamente significative, come la statua di Antonio Canova o le vedute veneziane del Canaletto, come la deliziosa tela La baigneuse blonde di Pierre-Auguste Re-noir (la modella Aline Charigot, futura moglie dell'artista) o l'armonia delle forme del nudo femminile dipinto da Amedeo Modigliani nel 1917, fino al grande quadro Velocit astratta di Giacomo Balla: un'inter-pretazione futurista dell'auto in movimento.
Accanto a questi documenti, l'Avvocato, presente alle fasi di progettazione e allestimento della Pinacoteca, ha voluto inserire nella collezione tre ritratti di Primo Levi, che aveva commissionato all'americano Larry Rives nel 1987: un omaggio all'artista scomparso nello scorso agosto. Un segnale, forse, addirittura un presentimento.



news

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

16-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 agosto 2019

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news