LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA CARBONIA-IGLESIAS - «No al Ppr ma senza il cemento selvaggio»
La Nuova Sardegna 10/02/2009

IGLESIAS. Guerra aperta al piano paesaggistico regionale e impegno a modificarlo «per far ripartire l’edilizia pur senza dare il via alla cementificazione delle coste». I candidati del Popolo della libertà nella provincia di Carbonia Iglesias insistono sugli effetti negativi della legge sull’economia isola, e la indicano come il principale fronte su cui intervenire, ma accanto a questo ricordano anche che oggi l’emergenza da affrontare sono i posti di lavoro a rischio del polo industriale di Portovesme e la riforma della sanità «che nel Sulcis sta peggio che altrove». I volti del Pdl arrivano dalle diverse anime del partito e dai diversi centri della provincia, sono due donne e tre uomini in qualche caso con lunghe esperienze amministrative alle spalle. Il grande nemico del centrodestra, dunque, continua a rimanere il Piano paesaggistico regionale, ed è proprio la sua revisione l’obbiettivo del Popolo della libertà. «E’ una legge sbagliata che ha bloccato l’unico settore che ancora trainava l’edilizia - dice Claudia Lombardo, coordinatrice regionale del partito e candidata capolista per il Sulcis Iglesiente -. Noi vogliamo rimuovere questo ostacolo ma non per questo permettere la cementificazione selvaggia dell’isola: ci saranno i vincoli, ma l’uomo deve essere protagonista dell’ambiente». Sblocco dell’edilizia, sviluppo turistico e rilancio della filiera agroalimentare completano il quadro e sono anche gli argomenti da cui parte Giorgio Locci, altro candidato, spiegando che «nel territorio il turismo si legherà anche alla cultura, e il rilancio dell’edilizia partirà dai centri urbani già esistenti». Ma il candidato, medico, parla anche di sanità. «Nel Sulcis abbiamo molte criticità - spiega - a cominciare dalla lunghezza delle liste d’attesa che a Cagliari non superano i due mesi e qui arrivano anche a sei. Questo è uno degli aspetti su cui intervenire nella sanità, assieme al riordino più generale del sistema che faccia aumentare gli utenti anche per le visite specialistiche. Un dato su tutti: il servizio di odontoiatria nelle Asl sarde sfiora appena il sei per cento». È medico anche Patrizia Congiu, candidata che arriva dal fronte dei Repubblicani - unica donna nella direzione nazionale del partito -: «I politici hanno il dovere di pretendere il rispetto e la tutela dei diritti per i cittadini - dice la Congiu - diritto al lavoro, alla salute, al sostegno sociale. La politica è stata più distruttiva che propositiva nel Sulcis e non ha saputo ascoltare i bisogni delle persone». Congiu, insiste sulla difficoltà che vivono molte famiglie, divise per la mancanza di lavoro, e sull’esodo dei sardi alla ricerca di un lavoro, «questo non vuol dire che uscire dall’isola sia sempre un fatto negativo - conclude - ma che deve essere una scelta, non un bisogno».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news