LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA-Portofino, conto alla rovescia via libera per albergo e box
BETTINA BUSH MARCO PREVE
La Repubblica 06-02-09, GENOVA








«Siamo in dirittura di arrivo». Il cavalier Giuseppe Corti da Alessandria, costruttore assai attivo in Liguria, ritiene che il suo contestato albergo in piazza della Libertà a Portofino (tremila metri cubi, 30 stanze e quaranta box che da soli valgono l' affare) stia per vedere la luce. Questi sono giorni decisivi: la prossima settimana si pronuncerà l' Ente Parco, poi, il 25 o il 26 di febbraio ci sarà la conferenza dei servizi deliberante. Ovvero tutti gli enti coinvolti esprimeranno il loro parere. L' architetto genovese Remo De Giorgi, che è uno dei progettisti dell' intervento è ottimista: «In questi due anni abbiamo modificato il progetto, seguendo ogni indicazione da parte di soprintendenza e Regione. C' è stata grande attenzione per ogni dettaglio, per garantire il massimo rispetto del piano regolatore del Comune e del regolamento del Parco». Il sindaco Giorgio Devoto, lui, non solo vuole l' albergo («piace ai portofinesi, la gente è d' accordo») ma entro pochi giorni porterà in consiglio comunale un progetto per realizzare con soldi pubblici altri due piani interrati di parcheggi. Insomma, per Portofino si apre un periodo di importanti trasformazioni e sembrano lontane anni luce le dichiarazioni preoccupate degli ambientalisti e di autorevoli rappresentanti della Regione Liguria che avevano parlato di «mille passaggi da superare». Pare che in questi due anni "i mille" si siano ridotti a un paio di appuntamenti. Quello forse più atteso è il parere dell' Ente Parco. Secondo indiscrezioni, alcuni componenti della Comunità dell' Ente avrebbero ravvisato nelle relazioni dell' ufficio tecnico situazioni contrastanti con il regolamento in merito al contesto paesaggistico della collina, nonché questioni più tecniche riguardanti lo scavo e la stabilità dei luoghi. «Non so ancora quale sarà la decisione dell' Ente - spiega il presidente Francesco Olivari -. Noi dovremo verificare che il progetto sia conforme ai paletti stabiliti dal nostro regolamento. Anzi, a dire il vero noi siamo chiamati a pronunciarci sulla variante del piano urbanistico». Da parte sua il sindaco Giorgio Devoto rilancia. «La Regione ci impone di liberare la piazza dalle auto - dice -. Ma lì sopra ci posteggiano 80 portofinesi. Dove le mettiamo le nostre macchine? per questo chiediamo di realizzare altri due piani sotterranei sotto la piazza. Abbiamo già contattato il progettista e se noi troviamo i soldi e approviamo l' opera, il silos si farà. Sono posti che servono anche per le persone che lavorano nei locali di Portofino e vivono in riviera». Su che profilo debbano avere i parcheggi (saranno venduti o affittati ai soli residenti che potranno sub affittarli? Ci sarà una quota per le auto dei turisti?) il sindaco dice di non avere ancora le idee chiare. Certo i prezzi di un box a Portofino (si viaggia sui 200 mila euro) sono proibitivi e quindi il business, privato o pubblico è allettante. Di sicuro non possono neppure permettersi di prenderlo in affitto baristi e camerieri. «Certo - risponde il sindaco - per loro prevediamo di ampliare il posteggio degli scooter». Ma l' interpretazione di Devoto sul diktat della Regione per liberare la piazza dalle auto non trova completamente d' accordo l' architetto De Giorgi: «In realtà la Regione chiede di rivedere la definizione di piazza della Libertà all' interno di un ragionamento che sarà possibile, solo quando sarà stato approvato il nuovo piano della viabilità di Portofino. Quello che prevede parcheggi esterni e riduzione dell' afflusso di auto in paese». Ma intanto, quella che si progetta è una vera "Portofino underground".



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news