LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PALERMO - Mille scuole a rischio chiusura la Regione prepara la mappa
VENERD, 02 GENNAIO 2009 LA REPUBBLICA- Palermo



Lallarme

Addio alle elementari che non hanno pi di 50 alunni, alle medie con 45, alle materne con 30





Dal 12 al 14 gennaio il tavolo tecnico Potrebbero essere sdoppiati gli istituti con oltre 900 iscritti



--------------------------------------------------------------------------------

Mille edifici scolastici a rischio chiusura, oltre 250 istituti da accorpare ad altri, un centinaio da smembrare. Ecco i numeri al centro della discussione sul "dimensionamento" delle scuole in Sicilia. Il dirigente generale del dipartimento Pubblica istruzione dellassessorato ai Beni culturali, Patrizia Monterosso, ha convocato dal 12 al 14 gennaio il tavolo tecnico per la riorganizzazione della rete scolastica. Sar in quella sede che si stabilir il destino di moltissimi istituti. Rappresentanti degli enti locali, dirigenti degli Uffici scolastici provinciali e regionali, sindacalisti avranno il delicato compito di rivedere la distribuzione delle scuole alla luce del regolamento approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 18 dicembre. Lo scopo del governo quello di ridurre il numero delle istituzioni scolastiche autonome e dei plessi (chiamati punti di erogazione del servizio) per tagliare nellIsola 4.668 posti di personale Ata (amministrativo, tecnico e ausiliario) in tre anni.
Il provvedimento contiene le regole per la costituzione delle mini-scuole: almeno 30 bambini per la scuola dellinfanzia, 50 per i plessi di elementare e 45 per la scuola media. Per le scuole materne, elementari e medie delle piccole isole e dei comuni montani questi parametri sono suscettibili, con adeguate motivazioni, di ulteriori diminuzioni. Non si potr comunque andare al di sotto di dieci alunni nelle scuole elementari e medie.
Secondo un primo conteggio di fonte sindacale sarebbero poco meno di mille, su un totale di 4.329, i plessi che rischiano la chiusura. Si tratta di scuole di piccoli centri dellentroterra o delle isole minori, come la scuola elementare San Carlo di Chiusa Sclafani o lelementare Nociazzi di Castellana Sicula. A rischio anche la scuola elementare di Alicudi e la materna a Filicudi e Stromboli.
Ma il dimensionamento passa anche attraverso laccorpamento, e il conseguente risparmio di un posto di dirigente scolastico e uno di segretario, delle istituzioni scolastiche con meno di 500 alunni: in Sicilia sono 1.186. Lunica deroga riguarda gli istituti comprensivi dei comuni montani e delle piccole isole, che possono esistere anche con 300 alunni.
Lultimo "dimensionamento" della rete scolastica risale al 2000. Da allora 255 scuole sono scese al di sotto dei 500 alunni. Le scuole medie Cocchiera, Roncalli e DAcquisto di Palermo saranno probabilmente accorpate ad altre scuole vicine. Cos come gli istituti comprensivi Verga e Braille. Ma il "dimensionamento" potrebbe anche toccare le mega-scuole che non dovrebbero andare oltre i 900 alunni. Pi di 140 istituti siciliani hanno oltre mille iscritti. Potrebbero essere sdoppiate le cinque scuole con oltre duemila alunni: lalberghiero Piazza e il socio-psico-pedagogico Regina Margherita di Palermo, che sono le scuole pi affollate dItalia, ma anche lindustriale Vittorio Emanuele III di Palermo, listituto alberghiero e il liceo scientifico Galilei di Catania. Ma non solo: con quasi 1.900 studenti rischiano lo sdoppiamento, a Palermo, i licei scientifici Galilei e Croce, lindustriale Volta e il classico Meli.
s. i.



news

22-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news