LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LAZIO - URBANISTICA: L´impero-Pulcini, dalla Snia a Poltu Quatu
(s. c.)
Mercoledì, 31 Dicembre 2008 la Repubblica - ROMA

Il costruttore romano negli anni Novanta fu al centro di indagini sulle tangenti del mattone


I rapporti con il finanziere milanese Ligresti E per villa Blanc rischiò l´arresto



Il suo motto è «lavoro, lavoro e ancora lavoro». Ogni giorno nei cantieri, i suoi naturalmente, entra alle 7 ed è capace di uscirne alle 10 di sera. Controlla ogni dettaglio, è un costruttore vecchio stampo, allergico alla finanza, ha tre figli che gli hanno dato qualche pensiero, due di loro nel 2003 finirono sui giornali per la vicenda degli esami comprati a Giurisprudenza. Antonio Pulcini, 65 anni, moglie sarda, ha una seconda passione nella vita. L´isola dove la consorte nacque: Olbia ma soprattutto Poltu Quatu, villaggio di 95 mila metri cubi in 7 ettari di costa che realizzò negli anni ´80.
Personaggio schivo, lontane origini abruzzesi come gran parte dei "palazzinari" romani, ha fama di essere piuttosto ruvido ma con un´intelligenza imprenditoriale sopraffina. È sempre alla fine degli ?80, ben appoggiato dalle giunte capitoline e laziali guidate dal pentapartito (Dc e Psi dettavano l´agenda politica) che Pulcini si fa strada. È tra i costruttori che realizzano le ville dell´Olgiata, edifica palazzine, una anche di fronte al teatro dell´Opera, non di rado il suo nome rievoca vecchie inchieste giudiziarie sul mattone: da presunte irregolarità nella compravendita di Villa Blanc, la villa ottocentesca ora della Luiss, per la quale nel ?93 ha anche rischiato l´arresto, ai sospetti di manomissione di atti pubblici. Come nella mappa catastale per ottenere il cambio di destinazione d´uso di una ex fabbrica di sua proprietà, la ex Snia Viscosa, dove doveva nascere un centro commerciale: i lavori cominciarono ma subito fecero danni, le tubature cedettero e si creò il "Laghetto della Snia", come tuttora lo chiamano al Pigneto. Già allora si riteneva che Pulcini a Roma fosse uno dei terminali degli interessi del finanziere Salvatore Ligresti, ma nel caso ex Snia, Ligresti smentì. Ed è in quegli anni anche l´avvio delle Terrazze del Presidente ancora col viatico dell´assessore regionale sbardelliano Paolo Tuffi.





L´intervista
"Grazie a chi ho costruito? Alla politica italiana" Così Pulcini rispose alle domande di Report




Ecco come il costruttore Antonio Pulcini aveva risposto alle domande di Paolo Mondani, inviato di Report, nella puntata "I re di Roma" andata in onda lo scorso 4 maggio.
Il giornalista fuori campo:
«... Spuntano i palazzoni di Via Di Acilia... Sono le Terrazze del Presidente... Siamo nel 1990, ai costruttori Antonio Pulcini e Salvatore Ligresti arriva un primo miracolo: la regione Lazio (allora con governo Dc-Psi ndr.) concede di realizzarli su un´area destinata a verde e servizi pubblici. Ma Tar e Consiglio di Stato dichiarano quei palazzi abusivi. Nel ´94, il secondo miracolo, il condono edilizio del governo Berlusconi con anche un emendamento ad hoc per sanare le case di Acilia. Chi deve ringraziare di tutto questo?»
Il costruttore Pulcini: «Credo...non lo so...la politica italiana. Che devo dire?». Fuori campo si vede che ha dato soldi, tutti dichiarati, a partiti come An e Lega Nord.
Il giornalista: «Quanti appartamenti realizzate lì?»
Pulcini: «Circa 1300, per oltre 4 mila persone».
Il giornalista: «Quanto costano a metro quadro?»
Pulcini: «In questo momento sui 4000/4500. E´ un buon prodotto, di elevata qualità. Lo può andare a visitare. E se dovesse aver bisogno di comprare una casa si può accomodare nei nostri uffici»









news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news