LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GRANATA (PDL), VA APPROFONDITO IL TEMA DEL SUPERMANAGER
Roma, 20 nov. (Adnkronos/Adnkronos Cultura) -



''La riforma dei beni culturali e' delicata come quella universitaria e pertanto serve approfondimento, metodo e condivisione. Conosco la grande sensibilita' del ministro Bondi e ha certamente ragione quando ritiene indispensabile garantire una piena valorizzazione del nostro straordinario patrimonio culturale . La materia e' pero molto complessa e delicata tanto che si rende necessario un urgente confronto approfondito, metodico e serio tra le forze politiche e i rappresentanti della cultura italiana e poi del Parlamento per codificare quelle riforme indispensabili utili a rilanciare la nostra piu' grande infrastruttura immateriale, la cultura".

Lo afferma Fabio Granata, capogruppo Pdl in Commissione cultura della Camera dei deputati, responsabile delle politiche culturali di An, dopo l'indicazione da parte del ministro per i beni e le attivita' culturali, Sandro Bondi, del manager per la valorizzazione dei musei, Mario Resca.

''Auspico quindi - prosegue il parlamentare del Pdl - che Bondi voglia approfondire innanzitutto il tema del supermanager designato alla guida della nuova direzione generale per i musei raccogliendo anche le preziosissime indicazioni che sono emerse dal Consiglio Superiore dei Beni Culturali. Il Ministro Bondi e' un politico che crede al dialogo e conosce la delicatezza delle questioni che affronta - conclude Granata - occorre quindi che innovazioni e riforme, pur indispensabili, siano condivise e non creino squilibri nel delicato sistema della tutela del nostro Patrimonio e della sua valorizzazione''.


--------------------------------------------------------------------------------
ASCIUTTI (PDL), BENE BONDI, SETTIS RASSEGNI DIMISSIONI
"Sarebbe opportuno, visto la sua permanente conflittualita' con i provvedimenti del ministro"

Roma, 20 nov. - (Adnkronos/Adnkronos Cultura) - "Il prof. Settis, Presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali, e' deputato ad esprimere pareri su iniziative e scelte che il suo ruolo e la sua funzione gli assegnano e non a porre veti o sconfessare le decisioni prese dal Ministro.

Affinche' sia possibile avere pieno godimento ed utilizzo del nostro patrimonio artistico-culturale occorrono dei manager che sappiano coniugare le nostre immense risorse museali con la possibilita' di renderle fruibili ed attraenti. Capacita' che non sempre uomini, anche di grande cultura nel settore, sono in grado di manifestare compiutamente".

Ad affermarlo e' Franco Asciutti, capogruppo del PDL alla VII Commissione Istruzione, Beni Culturali, Ricerca Scientifica del Senato, in merito alla nomina da parte del ministro per i Beni e le attivita' culturali, Sandro Bondi, di Mario Resca a supermanager dei musei italiani.

"Del resto nel campo dei beni culturali, e' ben nota l'incapacita', di tanti sovrintendenti, anche di chiara fama, a spendere i non eccessivi finanziamenti a disposizione - continua Asciutti - Non voler quindi comprendere che proprio un manager come il dottor Resca possa trasferire nel mondo dei Beni Culturali gli ottimi risultati conseguiti nelle aziende, significa ancora una volta voler impedire che in questo Paese la nostra ricchezza artistica si trasformi da semplice costo a vera risorsa.

E' in questo senso che desidero ringraziare il Ministro Bondi per la giusta e corretta intuizione, augurando al dott. Resca di raggiungere i migliori risultati possibili e che tale patrimonio possa trasformarsi in un enorme strumento di sviluppo non solo culturale ma anche turistico ed economico verso quei paesi che desiderano conoscere meglio l'Italia".

"Quanto alle prerogative del prof. Settis - conclude il deputato del Pdl - nessuno contesta il personaggio e le sue competenze; vale pero' solo la pena ricordare che il Presidente del Consiglio Superiore dei beni Culturali e' chiamato a pronunciarsi sulla organizzazione generale, sulla gestione delle risorse, non gia' sulle nomine decise dal Ministero. Perche' il prof. Settis non alzo' la voce contro un analogo provvedimento di nomina di un manager alla Biennale di Venezia? Sarebbe forse opportuno, visto la sua permanente conflittualita' con i provvedimenti del ministro, che rassegnasse le dimissioni".



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news