LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA MUSEI - L'avanguardia non abita allo Gnam
Cristina Piga, interv. a Maria Vittoria Marini Clarelli
Il Riformista 13/11/2008

Siede dietro la scrivania anni 50 dal design scandinavo costruita per Palma Bucarelli dalla falegnameria del museo che
oggi non c` pi, di fronte due grandi tavoli triangolari. disegnati da Franco Albini che erano finiti in biblioteca, sopra la testa due quadri di Giuseppe Micali raffiguranti la Galleria negli anni 30.
Maria Vittoria Marini Clarelli dal 2004 il direttore della Galleria Nazionale d`arte moderna e contemporanea di Roma (Gnam). 50 anni quest`anno, bionda con la frangetta, gli occhi pi gialli che verdi, una voce pacata e inarrestabile, una carriera tutta romana ai rapporti internazionali del Ministero dei Beni Culturali ed alla Direzione dell`Architettura e delle arti contemporanee e la sicurezza di chi sempre stata brava, la pi brava, quella che alle interrogazioni sapeva pi del libro, della prof. e dello stesso preside, quella i cui temi erano letti per intero alla classe.
Quella insomma che, mentre le altre sposavano i loro Mario, Antonio e Giovanni o si ferravano al primo Filippo, ha atteso il suo Filoreto, sposato a 37 anni. Lettere e storia dell`arte la sua vita, tradurre ostiche ed impenetrabili poesie inglesi il suo hobby, sperimentare bizzarre combinazioni culinarie la sua scommessa. Autore di tre saggi di storia dell`arte, la Clarelli docente di Museologia alla Facolt di Architettura della Sapienza.
Come si diventa direttore di un museo?
Nei musei statali in Italia per concorso: prima quello da storico dell`arte e archeologo, poi quello da soprintendente.
Per selezione, mandando il proprio curriculum all`estero.
Anche se l`arte un settore in cui la presenza femminile molto forte, i posti veri di potere sono ancora tutti degli
uomini?
E` una questione di stipendio. Tra la met degli anni 70 e la met degli anni 80 gli stipendi erano molto bassi e prevalevano
le donne. Oggi, soprattutto a livello internazionale, i direttori dei musei sono perla quasi totalit uomini. In Francia, in Inghilterra, in Spagna ed in America sono tutti uomini. In Italia invece ci sono molte donne, la percentuale di 8 a 2 ma il potere vero sempre maschile.
Qual il problema principale che deve affrontare un direttore
di museo?
Pagare le bollette di luce e gas. C` una emergenza energetica, la climatizzazione - le opere vanno tenute a 23 costanti -
costosissima. Io vorrei installare i pannelli solari, la Galleria ha il tetto piatto e terrazzato.
Le arti e le lettere evolvono con l`evolvere della societ, le nuove correnti artistiche rispecchiano questo assunto?
Si, oggi siamo in una fase "compilativa", si lavora di ricordi degli ultimi 50 anni, si lavora molto sulla tecnica e si lavora
sulla integrazione arte-cinemadesign-moda.
Quali sono le nuove correnti che stanno emergendo?
Forme di arte sociale, "pubblica", gli artisti intervengono sulla situazione urbana, sui problemi ambientali, c` poi un ritorno al disegno e remake di fenomeni precedenti.
L`arte contemporanea sempre un buon investimento? Quanto contano i grandi galleristi?
L`arte contemporanea fluttua come la borsa, l`arte antica come il mattone. I galleristi contano dappertutto, sono loro che investono nell`artista. E` cos dagli impressionisti in poi.
Le provocazioni anche religiose premiano? Lei avrebbe esposto la rana crocefissa?
Le provocazioni intellettuali sono sempre accettabili. Lo scandalo sessuale o religioso di facile gestione: ha grande
risonanza e pochi rischi anche perch si rivolge contro religioni
permissive e aperte. E` solo manierismo, vuole il palato forte perch povero di contenuti. No, non avrei esposto la rana crocefissa come non ho esposto opere sul corano, foto di pedofilia ed inni all`eroina. Oltretutto non era neanche originale, nella storia dell`arte ci sono stati crocefissi molto pi scioccanti. Il museo una istituzione, prima di tutto, anche
sperimentale ma di mediazione non di avanguardia. E poi quelle opere mi offendevano come persona e come cattolica.
Quanti falsi sono appesi nei musei?
Un direttore di museo almeno una volta nella vita viene imbrogliato. C` un grandissimo mercato di falsi per i contemporanei, c` addirittura una classifica: Schifano, De Chirico, Guttuso, Fontana, Manzoni.
I contemporanei sono facili da falsificare?
Il falso archeologico molto caro. I falsari dei contemporanei lavorano sulle tecniche di esame per ingannare i critici.
I direttori europei sono pi conservatori di quelli americani pi orientati all`acquisto. I nostri direttori comprano opere moderne?
Anche i musei europei comprano, dipende da quanti soldi hanno. Noi compriamo dal 2001 con il Piano per l`arte contemporanea ed abbiamo un budget per lo Gnam e per il Maxxi di circa 2 milioni
di euro l`anno, soprattutto artisti italiani per missione.
La Cina sta vivendo una crescita economica fortissima, anche in campo artistico e culturale?
Si, oggi gli artisti indiani e cinesi sono molto diffusi. Sono molto interessanti le opere che combinano lo spazio enorme
con l`affollamento: una coesistenza inverosimile che la loro realt. Ma la posizione ufficiale della Cina appoggia pi l`arte tradizionale figurativa.
Qual il visitatore tipo della Gnam?
Donna, laureata, sotto i 40.
Le mostre itineranti funzionano?
Si, si riducono i costi e durano di pi.
Museo pubblico o museo privato?
Il museo come un ospedale, democratico. I fondi pubblici garantiscono la democrazia perch ci consentono di modulare gli ingressi e la gratuit. Ma non un problema pubblico o privato, in America ad esempio sono tutte fondazioni private ma operano con spirito pubblico. Lo scopo deve essere quello di avere progetti ambiziosi, di incidere nella realt ed allora il valore culturale e quello economico si potenzieranno a vicenda.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news