LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - URBANISTICA: Gazebo extralarge, raffica di multe ai pub
FRANCESCA SAVINO
LA REPUBBLICA, 11 NOVEMBRE 2008 - BOLOGNA


Cinque locali multati nellultimo fine settimana. Oltre cento dallinizio dellanno. Linvasione di gazebo, tavolini, sedie, pedane e ombrelloni abusivi nelle piazze di Bari vecchia torna sotto la lente dei vigili urbani, che in tre giorni hanno setacciato piazza Mercantile e le vie del borgo antico in un nuovo blitz contro larredo selvaggio.I gestori dei locali sallargano illegittimamente. "Ma dateci un regolamento"
Pub, abusivi gli ampliamenti fioccano multe a Bari vecchia
Cinque denunce nel weekend: "Tolleranza zero"




Cinque locali multati nellultimo fine settimana. Oltre cento dallinizio dellanno. Linvasione di gazebo, tavolini, sedie, pedane e ombrelloni abusivi nelle piazze di Bari vecchia torna sotto la lente dei vigili urbani, che in tre giorni hanno setacciato piazza Mercantile e le vie del borgo antico in un nuovo blitz contro larredo selvaggio. una storia che si ripete, e su cui non abbiamo intenzione di retrocedere spiega il comandante della polizia municipale Stefano Donati che annuncia linea dura e tolleranza zero contro "tavolino selvaggio". Pub e gelaterie, pizzerie e ristoranti: non ci sono distinzioni di categoria nellelenco dei trasgressori sorpresi a spingersi oltre il limite consentito e a riversarsi in strada senza autorizzazioni. Di fronte alla nuova ondata di controlli, per, i gestori non restano fermi a guardare. Chiediamo a gran voce una soluzione per un problema che ha radici lontane: la regolamentazione degli spazi va risolta in maniera definitiva commenta Gianni Del Mastro, a capo della rete di locali di Bari vecchia "Nottetempo".
In tre giorni cinque locali in piazza Mercantile sono stati sorpresi a trasgredire: quindici, venti o in un caso quasi cinquanta metri quadri erano stati sottratti alla piazza e alla circolazione dei passanti per essere riservati ai clienti.
Il primo locale sanzionato stato un bar gelateria di un ragazzo di 28 anni, residente a Japigia: aveva spinto i tavolini di dieci metri oltre il limite concesso dal Comune. Per lui stata inevitabile la multa di 148 euro e lobbligo di rimozione dei tavolini in eccesso, lo stesso provvedimento che ha colpito anche un 47enne barese gestore di una trattoria che occupava 60 metri quadri di piazza contro i 36 per cui aveva la concessione.
Obbligo di ripristino e una multa da 168 euro per una trentaduenne barese, proprietaria di un ristorante che si era allargato quasi del doppio rispetto a quanto era autorizzato, e per una 42enne a capo di una pizzeria. Lultimo locale, un piccolo pub di propriet di un uomo di 43 anni, occupava cento metri quadri contro i 54 per cui era autorizzato: anche per il suo gestore gli agenti hanno redatto un verbale da 148 euro e lobbligo di riposizionare immediatamente gli arredi. In tutti i casi sanzionati, si trattato di quelle che il comandante della polizia municipale definisce "occupazioni leggere", con strutture mobili come tavolini, sedie o ombrelloni che possono essere rimossi.
Gli spazi si allargano a seconda del numero di avventori spiega Donati, che anche il coordinatore della commissione urbana di arredo. Il problema che in molti casi dopo la multa le condizioni della strada tornano ad essere le stesse: i trasgressori si ritirano per poche ore e poi tornano a occupare il suolo pubblico con tavolini e sedie. Non si contano i casi di reiterazione delle violazioni.
Un problema che riguarda anche le invasioni del suolo pubblico con strutture pesanti e, in molti casi, fisse. A Bari vecchia partiremo molto presto con le operazioni di ripristino definitivo per chi non si ancora adeguato alle regole. Sul fronte dei locali anche Gianni Del Mastro invoca tempi rapidi per una soluzione: Continuiamo a chiedere un nuovo regolamento che stabilisca una volta per tutte i criteri di occupazione del suolo pubblico. Lobbligo dellombrellone, previsto adesso, non ci soddisfa: pericoloso considerando che a Bari c il maestrale 250 giorni allanno e favorisce anche lallargamento abusivo. Meglio strutture fisse e regole chiare.





news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news