LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA - La nuova Pisa nasce dalle navi romane
ANTONIO VALENTINI
DOMENICA, 09 NOVEMBRE 2008 IL TIRRENO - Pisa





Fontanelli passa le consegne a Filippeschi attraverso un libro-intervista




PISA. Pisa dei miracoli. con questo titolo, parafrasando il nome della piazza pi bella del mondo, che lex sindaco e ora onorevole, Paolo Fontanelli, racconta i dieci anni trascorsi al timone della citt. Due lustri tumultuosi, con problemi e intuizioni, fatti di opere incompiute e idee innovative, comunque capaci di cambiare il volto di Pisa, fino alla met degli anni 90 ripiegata su se stessa e attonita spettatrice delle alterne fortune di Firenze Siena e Lucca.
Lex sindaco ha scritto un bel libro, agile e fruibile (Donzelli editore, 128 pagine, prezzo 15 euro) che sa tanto di autentico lascito al proprio erede a Palazzo Gambacorti, quel Marco Filippeschi che lui ha voluto fortemente seduto sulla poltrona pi importante della citt. Un volumetto che rappresenta la tappa obbligata per chi non vuol limitarsi a leggersi la secolare, bellissima e incomparabile storia cittadina, ma che intende dare una sbirciata nel futuro. Ovvero, cosa accadr in riva allArno quando la Bechi Luserna sar smantellata per fare posto alla porta dingresso in citt, quando il sistema museale verr messo in piedi, quando il Santa Chiara sar per intero trasferito a Cisanello e quando le caserme finiranno a Ospedaletto.
vero, a tratti Paolo Fontanelli pare indulgere allautocelebrazione. Come quando, ad esempio, parla dellaeroporto, oscurando alquanto il ruolo avuto dal management del Galilei nel rilancio e nella triplicazione del volume dei passeggeri. Ma, se anche lo fa, commette un peccato veniale, a fronte dellorizzonte che ridisegna per la citt e il patrimonio didee che attiva per il suo sviluppo.
Unidea di sviluppo nata quasi per caso, con la scoperta delle navi romane a San Rossore: quella Pompei del mare dette energia allappena eletto sindaco Fontanelli, controvoglia dimissionario dallincarico di assessore regionale e dirottato nella citt in cui viveva. Risolutivo fu lintervento di DAlema, a cui Fontanelli non ha mai fatto mistero di essere vicino: Massimo dispose e Paolo si mise al servizio del suo partito per evitare che Pisa cadesse nelle mani del centrodestra, anche se a Palazzo Gambacorti si sentiva come un pesce fuori dallacqua. Il ritrovamento casuale delle navi romane lo riconcili con lincarico nuovo di zecca e gli fece balenare, racconta nel libro-intervista scritto a quattro mani con Gianfranco Micali, lo schema di una citt diversa, nuova e fortemente proiettata nel futuro. Lo spunto di un moderno sistema museale, capace di valorizzare le potenzialit inespresse di una Pisa divorata da turisti mordi e fuggi, tanto tumultuosi quanto poco redditizi, nacque l. E l salt fuori lo spunto per valorizzare i lungarni, per spostare lospedale e liberare il centro dalle caserme, per mettere a punto i piani dintervento.
Certo, nel decennio vissuto a Palazzo Gambacorti, Paolo Fontanelli ha vissuto tanti problemi. Alcuni, quelli pubblici, risolti positivamente, come la messa in sicurezza della torre pendente. Altri, quelli riservati, tenuti pudicamente nascosti, come le difficili trattative per laffermazione del polo sanitario pisano o il rilancio dello stesso aeroporto Galilei, ai tempi in cui la Regione tifava smaccatamente per Peretola.
Pisa dei miracoli non nasconde le difficolt che hanno assillato i vecchi e agitano i nuovi inquilini del Comune. Per esse vengono in qualche maniera assorbite dal progetto complessivo di rilancio della citt, descritta come quella a maggiori potenzialit della fascia tirrenica toscana, lunica a poter bilanciare lo strapotere fiorentino. E se anche non tutto va bene, i progetti messi in cantiere sono in grado di cambiare il volto di Pisa e il modo di viverci.
Il libro-intervista di Fontanelli introdotto da un magistrale intervento di Salvatore Settis, direttore della Normale, il quale offre interpretazioni diverse, e sicuramente, innovative. Il professore racconta di una Pisa divisa in tre parti: la citt degli studenti, delluniversit, delle scuole di eccellenza e del Cnr; la citt dei monumenti e dei turisti; la citt dei pisani. Tre citt diverse - argomenta Settis - che si sovrappongono e sintrecciano. Le interferenze tra luna e laltra dimensione vanno riportate ad armonia. Loperazione di saldatura proposta dallarchitetto Chipperfield per piazza dei Miracoli e il Santa Chiara costituisce allora lemblema di quanto importante sia capovolgere labitudine mentale a classificare in zone la citt, segmentandola per blocchi a seconda di definite sfere e modalit duso. Pisa dei miracoli ha dunque il sapore di un lascito, descrive il piano per una citt unica e integrata appena entrato nella fase attuativa, lontano dallessere realizzato e perci banco di prova per gli amministratori che verranno. Paolo Fontanelli ha voluto raccogliere in un libro i suoi piani e i suoi sogni sulla citt che ha amministrato. Toccher a Marco Filippeschi tradurli in realt.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news