LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Secoli e radici, mura medioevali a rischio
Maria Castelli
02/11/2008


Discusso restauro in via Volta, si sgretola la malta tra le pietre. Il Comune: presto un'ispezione

Sono a rischio interi tratti delle mura medievali che circondano il centro storico: la malta tra le pietre si sgretola e i conci si muovono per la spinta esercitata dalle radici degli alberi cresciuti nei terrapieni dei giardini pensili, tra i palazzi e la cinta muraria. l'effetto rilevato dagli studiosi e dai tecnici impegnati per i restauri del Palazzo delle Torri, in via Volta, dove a lavori ultimati troveranno posto appartamenti ed uffici.

ieri le stalle, oggi i box
Un enorme cumulo di terra, ben visibile in via dell'Annunciata: quanto resta del giardino pensile dello storico palazzo e il tempo torna indietro di duecento anni, quando c'erano gli orti e un camminamento era la ?corsia preferenziale? degli abitanti sull'interno delle mura, costruite con funzioni doganali e non di contenimento. A met dell'800, gli spazi furono riempiti di terra piantumata, ma gli alberi sono cresciuti, le radici sono aumentate di volume e due faggi - uno probabilmente spontaneo, l'altro coltivato apposta - sono stati tagliati in questi giorni. Al posto del giardino, i box, sulla sede delle vecchie stalle e sopra, ancora verde. forse il primo intervento del genere in centro storico, ma l'operazione ha suscitato perplessit. come se stesse passando un colpo di spugna in un luogo tipico di Como, con la sua storia, la sua architettura tra natura e genio, la sua pennellata di vissuto, fatti salvi gli apprezzamenti per i restauri, che restituiranno un palazzo abbandonato alla vita contemporanea, senza consumare territorio. Il giardino pensile non era soggetto ad alcun vincolo, afferma il progettista, l'architetto Giovanni Sammartano. Per, abbiamo chiesto tutte le autorizzazioni ed abbiamo ricostruito tutte le fasi storiche proprio per non recare alcuno sfregio, ma soprattutto per farci guidare la mano negli interventi. Ripristiniamo la situazione originaria, sottolinea. Nell'800, non c'erano box. C'erano le stalle per i mezzi di trasporto di allora - prosegue l'architetto - le sostituiamo con i ricoveri per i mezzi di trasporto attuali, liberando il cortile dalle auto estranee al contesto. La Soprintendenza ai Beni archelogici ha chiesto ed ottenuto chiarimenti nella fase preliminare. L'iter seguito stato corretto - si limita a dire la Soprintendente Stefania Iorio - e siamo attenti ad eventuali ritrovamenti. Nel sottosuolo, che non interessato dai lavori, potrebbero trovarsi le antiche mura romane. Per il giardino, non esistevano vincoli.

il comune cerca soldi
La prima assicurazione che la Soprintendenza ha richiesto concerne l'integrit delle mura: i lavori non devono sfiorarle. Ma sar proprio vero che le radici arboree sono responsabili di "spanciamenti"? Pu succedere - risponde la dottoressa Iorio - il terrapieno, realizzato nell'800, appoggiato alle mura, pu esercitare una spinta. Ma chi si occupa delle mura? Appartengono all'amministrazione civica e l'assessore all'edilizia, Francesco Scopelliti, sta cercando trenta, quarantamila euro, nelle ristrettezze di un bilancio asfittico, per una ripulitura ed un'ispezione generale.





http://webstorage.mediaon.it/SWAP/Como/GiornaleOnLine/giornale_articolo.php?id_pagina=20989&pagina=18&versione=testuale&zoom=&id_articolo=141320


news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news