LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA Il governatore porta gli uffici vicino a casa la Regione apre una nuova sede a Catania
SABATO, 01 NOVEMBRE 2008 LA REPUBBLICA - Palermo



Si trova nel palazzo ex-Esa, in via Beato Bernardo, ceduto al fondo immobiliare di Pirelli Re e ripreso in affitto





La vecchia "filiale" a Palazzo Minoriti in via Etnea non sar soppressa ma diventer luogo di rappresentanza del parlamento regionale
Interrogazione del Pd sul giornale istituzionale allegato ai quotidiani "Spesa inutile a carico della collettivit"
Era il simbolo di uno dei paradossi della Regione immobiliarista: un palazzo ceduto al fondo di Pirelli Re e ripreso in affitto sebbene quasi del tutto inutilizzato. Lamministrazione pagava ugualmente un canone. Vuoto per pieno. Ma da ieri ledificio catanese dellEsa (ente peraltro prossimo alla soppressione) ospita la sede distaccata della presidenza della Regione. Il governatore etneo Raffaele Lombardo porta gli uffici vicino casa. Cera gi un piccolo presidio istituzionale a Palazzo Minoriti, in via Etnea, che per accoglieva una "filiale" dellufficio stampa. Quei locali adesso diventano luogo di rappresentanza dellArs e la bandiera del governo sventola in via Beato Bernardo, al primo piano del grande palazzo dellente di sviluppo agricolo. Un auditorium, una sala conferenze spaziosa e una decina di stanze: eccolo, il nuovo regno di Lombardo benedetto ieri dal vescovo di Acireale Pio Vigo. Il governatore tiene a sottolineare che la sede della Regione era e rester a Palermo. Per - aggiunge - questa nuova sede una grande risorsa: qui il presidente, gli assessori, ma anche i sindaci della provincia potranno pi agevolmente, senza recarsi per forza a Palermo, incontrare le istituzioni regionali. Lombardo prospetta anche la possibilit di concedere questi uffici, su richiesta, a parlamentari, sindaci, associazioni. Ma lobiettivo pi ambizioso: il palazzo dellEsa, che ha ancora molti locali disponibili, dovrebbe diventare un vero e proprio centro direzionale della Regione. Il progetto di aprire a Catania sedi distaccate dellAgricoltura, dellIndustria, anche del Bilancio, dice il ragioniere generale Enzo Emanuele. Credo che qui potremo concentrare una serie di uffici regionali importanti - conferma Lombardo - per i quali paghiamo le locazioni. Quindi, risparmiando, concentriamo in questunico palazzo una buona parte dei servizi che dobbiamo rendere ai cittadini. Se il baricentro della politica e dellamministrazione catanese si sposta ancora un po di pi verso lEtna anche un fatto di risparmi, insomma. E daltronde, proprio grazie alloperazione Pirelli Re (per la quale la Regione paga canoni di locazioni pari complessivamente al 7,95 per cento del valore dei 34 immobili ceduti) il costo degli affitti, per lamministrazione, cresciuto lanno scorso da 17 a 40 milioni di euro. Con altri paradossi. Come i tre milioni versati ogni anno per laffitto di due beni confiscati alla mafia, ovvero i palazzi che ospitano a Palermo gli assessorati ai Beni culturali e alla Cooperazione.
Razionalizzare, tagliare le spese. E il diktat di Lombardo. E, magari, rendere la Regione un po pi catanese. A Palermo, daltronde, il governatore rifugge i lussi. E nel capoluogo ha deciso di soggiornare a Palazzo dOrleans, in un mini appartamento in cui lunica concessione agli agi una sala doccia con tutti i comfort che pare si avvicini alla sauna tanto amata dal presidente. Certo, rinunciare alla grandeur vagheggiata nel passato costa: lappartamento presidenziale voluto da Cuffaro, completato nello scorso gennaio al termine di lavori da 150 mila euro, resta quasi inutilizzato. Ogni tanto il presidente o qualche suo collaboratore riceve l qualche visitatore. La sua dependance, Lombardo, ce lha a Catania. La Regione che supera i suoi vecchi confini. Che il presidente vuole fare conoscere oltre lo Stretto attraverso una pubblicazione da allegare a Libero e il Riformista. I due parlamentari del Pd, Antonello Cracolici e Giuseppe Lupo, in uninterrogazione chiedono se sia opportuna in una fase di doveroso contenimento dei costi della politica, questa ulteriore spesa finalizzata alla propaganda dellattivit del governo, comunque espressione di una parzialit politica ancorch maggioritaria, a spese dellintera collettivit siciliana. La presidenza della Regione replica affermando che si tratta di comunicazione istituzionale, cosa antitetica alla propaganda politica e che i fondi da destinare a queste iniziative sono gli stessi in bilancio da oltre dieci anni. Ma la cifra resta ignota.
e.la.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news