LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - LIVORNO- Nuovo splendore per il Famedio
SABATO, 27 SETTEMBRE 2008 IL TIRRENO Livorno





Restaurato il luogo di sepoltura dei concittadini pi illustri




Anche il Comune di Livorno partecipa domenica alle Giornate Europee del Patrimonio. Volute per valorizzare il nostro patrimonio culturale, le giornate rappresentano unoccasione importante per imparare a conoscere ci che fonte di storia e di identit. E in questa occasione, domani, che sar inaugurato il restauro del Famedio di Montenero.
Cos domani sar inaugurato alle ore 11.30 il tempio della fama labronica, luogo amato dai livornesi dove riposano illustri concittadini.
Arte, musica, poesia; qui riposano le spoglie del grande Giovanni Fattori, di Carlo Bini, di Giovanni Marradi e Francesco Domenico Guerrazzi. Qui si custodiscono lapidi commemorative in ricordo di Mascagni e Modigliani. Visitare il Famedio come visitare il Pantheon della citt - sottolinea lassessore alle culture Massimo Guantini - ed doveroso salvaguardarlo per valorizzarne il significato e per trasmetterlo alle generazioni future.
Il Famedio stato restaurato nelle cancellate artistiche che chiudono le cinque cappelle e nella struttura portante delle edicole per una spesa di 25mila euro finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno.
La struttura monumentale oggi si presenta completamente ripristinata. Lintervento si rivolto in particolare alle cinque cancellate in ghisa eseguite dalla ditta Gambaro che, pur avendo una struttura compositiva analoga, si differenziano per i simboli riferiti ai personaggi a cui le cappelle sono dedicate. Quella della cappella dedicata a Giovanni Marradi ad esempio riporta un libro, tre penne ed una cetra, mentre la cancellata che chiude la tomba di Pollastrini contrassegnata da una tavolozza e pennelli.
Sempre, domani, ma nel pomeriggio alle ore 17, la Giornata Europea del patrimonio riserva un altro appuntamento per la citt: la visita alla Chiesa della Dormizione della Vergine ed il Cimitero greco-ortodosso di via Marco Mastacchi.
Il percorso culturale, promosso dal Comune di Livorno, consentir di conoscere pi a fondo un luogo importante, sia da un punto di vista architettonico che storico. Nella Chiesa, eretta al centro dellarea cimiteriale, si potr ammirare la preziosa iconostasi e le cappelle sepolcrali dedicate alle famiglie Rodocanacchi e Maurogordato mentre nel cimitero si potranno percorrere i viali contrassegnati da preziosi monumenti in marmo. Qui sepolta la poetessa livornese Angelica Palli.
Le Giornate Europee del Patrimonio sono state istituite ufficialmente nel 1991 per sviluppare nei cittadini europei la consapevolezza delle proprie radici comuni. Nelle due giornate (ultimo fine settimana di settembre) monumenti, palazzi e aree culturali si aprono gratuitamente al pubblico, si organizzano eventi e si propone al pubblico di scoprire e vivere il proprio patrimonio artistico.
LItalia partecipa alle Giornate dal 1995 e vede,accanto al Ministero, due partner deccezione: il FAI (Fondo per lAmbiente Italiano) e Autostrade per lItalia che, con la scelta di oltre 250 beni monumentali di rilevante interesse, situati in prossimit della rete autostradale, contribuiscono ad accrescere lofferta culturale.



news

20-05-2015
Appello a Mattarella: I Parchi italiani, una crisi drammatica di sopravvivenza (con le firme aggiornate al 20 maggio)

20-05-2015
RASSEGNA STAMPA: aggiornata al giorno 20/5/2015

17-05-2015
Segnalazioni: l'insegnamento della storia dell'arte nella scuola

13-05-2015
Contro il prestito di opere di Nicola e Giovanni Pisano e di Masaccio allExpo

06-05-2015
FIRENZE - Opificio delle Pietre Dure, addio!

05-05-2015
BOLOGNA -ICOM: giornata di studio - LA LOGISTICA IN EMERGENZA NEI MUSEI

04-05-2015
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi: Una piramide all'Expo

27-04-2015
VENARIA REALE - L'unione fa il restauro: le opere di Mirandola recuperate dopo il sisma del 2012

20-04-2015
Dal blog di Giuliano Volpe: Un piano strategico per lArea Archeologica di Roma

16-04-2015
In "The Art Newspaper" articolo di Martin Bailey sulle recenti distruzioni in Iraq

15-04-2015
Ricerca storica e libert di scatto: gli esiti della petizione

13-04-2015
Nella sezione Interventi e recensioni pubblichiamo un contributo di Carlo Pavolini sulla situazione delle Soprintendenze

07-04-2015
Continuano ad arrivare firme per l'appello sulla biblioteca della Gam di Torino. Aggiornamento

03-04-2015
Intervento di Luisa Ciammitti: Due terremoti. Ricostruzione e speculazione edilizia in Abruzzo ed Emilia

31-03-2015
Appello sull'Eur da carteinregola

30-03-2015
Appello per la biblioteca della Gam di Torino. Elenco aggiornato delle firme

29-03-2015
IL GRIDO DI AIUTO PER FIRENZE: APPELLO ALL'UNESCO DI GRAVE E IMMEDIATO PERICOLO PER LA CITTA' PATRIMONIO DELL'UMANITA'

28-03-2015
Su eddyburg l'intervento di Anna Marson al Consiglio Regionale dopo il voto di approvazione del Piano Paesaggistico della Regione Toscana

28-03-2015
Appello per la biblioteca della Gam di Torino

27-03-2015
Dal blog di Tomaso Montanari: sulla biblioteca della Gam di Torino

27-03-2015
Il Governo impugna la legge umbra sul Piano territoriale

27-03-2015
Salviamo il Paesaggio dellUmbria, intervenga il governo

25-03-2015
Dal blog di Tomaso Montanari: Bernini non partito

24-03-2015
Interrogazione a risposta scritta in VII Commissione

22-03-2015
Dal blog di Tomaso Montanari: Salviamo l'Umbria!

21-03-2015
Dal blog di Tomaso Montanari: Lasciate in pace Bernini

20-03-2015
A Foggia appuntamenti dedicati al patrimonio culturale palestinese

20-03-2015
Petizione al Ministro Franceschini per il sostegno al progetto ASRI-Archivio Storico nazionale e banca dati dei Restauratori Italiani

19-03-2015
Pubblicato il sito sul Centro di Raccolta di Sassuolo delle opere terremotate nel 2012

19-03-2015
Ultime adesioni all'appello Non lasciamo uccidere il paesaggio toscano

Archivio news