LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SALERNO - Bondi salva il Karama Restauriamo il veliero
ADOLFO PAPPALARDO
Il Mattino, 23 settembre 2008

Le ruspe non potranno demolire il Karama: salvato grazie all'intervento diretto del ministro per i Beni culturali Sandro Bondi. Scongiurata cos la distruzione del bialberi di trenta metri di Achille Lauro in secca da trent'anni in un cantiere di Salerno. E proprio lo sgombero del cantiere per far posto a una piazza, avviato venerd dal sindaco Vincenzo De Luca, sembrava l'ultimo flash sulla parabola dell'armatore ed ex sindaco di Napoli. Lo demoliremo - aveva spiegato il primo cittadino durante la cerimonia - e alcuni parti, come il timone e l'ancora, saranno salvati e donati ai discendenti di Lauro. Ora, invece, sar costretto a fermarsi in attesa che si trovi un luogo dove trasportare lo scafo.
Perch ieri intervenuto il ministro Bondi, allertato, gioved scorso, da Antonio Parlato commissario dell'Ipsema. Un interessamento che si materializzato in una telefonata del suo capo di gabinetto al soprintendente per il patrimonio storico di Caserta e Benevento Enrico Guglielmo che, per conto del ministero, sta curando il vincolo storico per il Karama. Alcuni tecnici hanno visionato lo scafo - conferma Guglielmo - per verificare le sue condizioni dopo l'investitura del ministero. Al momento, quindi, il Karama non corre alcun pericolo perch ho comunicato ufficialmente all'Autorit portuale di Salerno, alla locale Capitaneria e al proprietario del cantiere, che stato avviato da questi uffici l'iter di tutela.
Certo lo scafo, hanno confermato anche i tecnici della Soprintendenza, molto deteriorato e si deve risolvere anche il nodo della propriet (il Karama, infatti, fu venduto all'asta nel 1987 anche se dell'attuale armatore si sono perse le tracce) ma per ora stata scongiurata la sua distruzione. Poi toccher rintracciare i piani velici e quelli di costruzione per procedere ad un accurato restauro dello scafo e del potente motore da400 cavalli. Un'operazione che solo poche mani esperte sono capaci di compiere per riportarlo all'antico splendore. molto importante aver salvato una grande testimonianza storica che rischiava di andare perduta spiega il commissario Parlato. Il Karama, infatti, anche il primo maxi yacht iscritto e assicurato alla Cassa marittima di Napoli.
Ora per si apre un nuovo capitolo: trovare i fondi per restaurare la barca, costruita nei cantieri di Fiume nel 1930. Si promuova la immediata costituzione di un comitato che si faccia carico del restauro e della valorizzazione dello yacht nel suo antico porto di armamento d Napoli. L'Ipsema - conclude Parlato - pronto al sostegno morale della iniziativa, considerato il suo ruolo di promotore della cultura del mare nell'ottica della prevenzione, anche in materia di diporto.



news

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

26-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

Archivio news