LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Scoperte dalla Napoli antica: ecco l'antica necropoli dei bambini
Il mattino

Meraviglie dagli scavi per la metropolitana: anfore funerarie di epoca imperiale.
Davanti al Maschio Angioino emergono tracce di una terza barca; in piazza Nicola Amore un’anfora funeraria con lo scheletro di un bambino, forse testimonianza della necropoli di et imperiale.

Nel frattempo, per, si inasprisce la vertenza sindacale dei dipendenti Sudmetro, cos ieri sono stati occupati tutti i cantieri della tratta bassa, costringendo gli archeologi a fare i bagagli e a sospendere il lavoro.

Nei prossimi quindici giorni, intanto, si definiranno i dettagli tecnici di un’operazione che durer circa quattro mesi: le barche romane trovate nel cantiere del metr di piazza Municipio saranno tirate fuori, sistemate in una grande struttura trasparente a pochi passi alla futura stazione e restaurate davanti agli occhi dei cittadini e dei turisti.

Il lavoro di ricostruzione dei reperti, protetti dal vetro e valorizzati da un particolare sistema di illuminazione, si potr dunque seguire in diretta e in condizioni di massima sicurezza.

All’inaugurazione del contenitore d’archeologia - prima dell’estate - parteciper anche il ministro per i beni culturali Giuliano Urbani, gi invitato dal sindaco. Per quella data, la collezione potrebbe essere arricchita con nuovi gioielli.

Un’anfora di terracotta tagliata a met, lo scheletro di un bambino. Anche questo venuto fuori dagli scavi del metr di piazza Nicola Amore, pi precisamente dalle fondamenta dell’edificio indentificato come gymnasium: esemplari simili, ma in peggiore stato di conservazione, erano stati ritrovati nel sottosuolo di piazza Dante.

Siamo di fronte a una tecnica di sepoltura infantile detta ”enchitrismos” - spiega l’archeologa Luciana Jacobelli, docente di antichit pompeiane all’universit di Milano, gi impegnata nelle ispezioni nell’area di Castel Nuovo - che per tradizione risale ai tempi degli antichi greci ma stata utilizzata anche nella Roma imperiale e nei secoli successivi.

L’uso dell’anfora per la sepoltura infantile aveva un significato particolare?

Era semplicemente una consuetudine. Cos come era consuetudine, per gli adulti, la tomba del tipo ”a cappuccina”.

Ritiene si tratti di una scoperta importante?

Napoli una colonia greca. Non mi stupisce, dunque, che restituisca reperti di questo genere. Ma credo siano i primi a tornare alla luce in piena citt: in precedenza, tanto per citare qualche esempio nelle zone pi vicine a noi, se ne erano trovati a Ischia, nell’area di San Montano, a Cuma e a Volla.

E pensa possano indicare una traccia ancora pi antica rispetto a quella emersa con le barche di piazza Municipio?


difficile dirlo senza uno studio approfondito perch, ripeto, l’uso delle anfore andato avanti per molto tempo. Bisognerebbe esaminare con attenzione la stratigrafia del terreno. A rigor di logica, considerata la natura degli altri ritrovamenti nella stessa zona, il sepolcro del bimbo trovato in piazza Nicola Amore potrebbe risalire al periodo imperiale.

In passato lei stata impegnata negli scavi di Castel Nuovo. Oggi, nella stessa area, continuano a riafforare tesori dell’antichit. Una conferma o una sorpresa?

Sul fatto che l sotto ci fosse il porto romano non c’erano dubbi: bisognava soltanto mettersi a scavare. Quello che si vede oggi esattamente quello che si sperava di vedere, barche comprese.

Ed comunque un successo.

Un grande successo, per l’archeologia e per Napoli. Gli scavi della metropolitana ci hanno dato un’opportunit senza precedenti per mostrare le meraviglie della citt antica.



news

22-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news