LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Tar Lombardia dà ragione all'amministrazione. Paesaggio risarcito. L'immobile d'epoca non si tocca
MARILISA BOMBI
Italia Oggi 05-09-2008




Patrimonio culturale nazionale sono anche i paesaggi italiani. Non è irragionevole, quindi, che il comune pretenda il risarcimento del danno ambientale, e contemporaneamente ordini il ripristino dei luoghi, se sono stati demoliti senza autorizzazione, edifici realizzati all'inizio del '900 nell'area golenale del Po. Per il tribunale amministrativo per la Lombardia, sezione prima di Brescia, il comune di Gussola ha operato correttamente nell'imporre l'ordinanza di ricostruzione, in quanto il Prg subordina ogni intervento edilizio nell'area golenale all'approvazione di un piano di recupero che, nella fattispecie, non c'è stato. Insomma, a nulla rileva il fatto che gli edifici fossero fatiscenti. La naturalità di un territorio, precisa la sentenza n. 829 del 19 luglio 2008, non è costituita soltanto dagli elementi propriamente naturalistici ma anche dalla morfologia assunta per effetto dell'intervento umano nel corso del tempo quando sia stato rispettato l'equilibrio con l'ecosistema.
Le cascine rurali storicamente insediate nelle aree golenali dei fiumi, sottolinea il collegio, corrispondono normalmente a tale requisito, e questo vale anche per gli edifici oggetto del ricorso, che sono stati realizzati all'inizio del 1900 con l'utilizzo di materiali poveri e di legno dolce. Di conseguenza, afferma la sentenza, la demolizione integrale non può essere considerata un'opzione praticabile neppure nel caso di presunto pericolo per l'incolumità pubblica. Non si può escludere, precisa il tribunale lombardo, che lo stato di abbandono determini nel tempo la completa rovina degli edifici. Tuttavia, tale prospettiva non può essere utilizzata per cancellare, già da subito, gli immobili dal territorio. Contraria alla demolizione degli edifici si era espressa anche la Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici delle province di Brescia, Cremona e Mantova, chiamata dal comune di Gussola a esprimersi in merito all'autorizzazione paesistica prevista dal d.lgs. 42/2004, il cosiddetto codice Urbani. Secondo il titolare dell'azienda agricola, la richiesta del comune di procedere alla ricostruzione dell'immobile, già parzialmente demolito, all'atto del sopralluogo dei tecnici del comune, con un intervento di restauro e risanamento conservativo, nonché al risarcimento per il danno causato dall'immobile abbattuto, è spropositata; ma il tribunale gli ha dato torto.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news