LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ventimiglia. E la citt insorse: "Attenti, ci scipper anche i tesori"
Giulio Gavino
La Stampa 30/8/2008

Retroscena. I tentativi falliti di portare le reliquie nel capoluogo

Una pala del '400 di scuola Provenzale raffigurante la Piet, una Madonna con Bambino e Angeli di Barnaba da Modena e un crocifisso ligneo del '300 che la leggenda vuole miracoloso, al punto che gli crescessero i capelli e sul corpo del Cristo apparissero anche gocce di sudore. Sono questi i tesori dell'arte sacra che Ventimiglia ha difeso e continua strenuamente a difendere dal timore del sacco vescovile.
Il fatto che un bel giorno dal palazzo della Curia sparirono tutti i quadri presenti sulla scalinata che porta agli uffici (quelli gi trasferiti a Sanremo per volere di Monsignor Careggio). Nel complesso una decina di opere. Sul muro c'erano rimasti soltanto i chiodi. All'orecchio di chi li aveva portati via, non si sa bene se a Sanremo o dove, arriv per la notizia che per il trasloco, pena una denuncia, doveva essere rilasciata un'apposita autorizzazione dalla Sovrintendenza. Cos, come d'incanto, per non scomodare i miracoli, il giorno seguente tutto ritorn al suo posto. Ma fino a quando?
Nei corridoi della Curia si raccontava che il vescovo Careggio volesse portare nei nuovi uffici sanremesi almeno tre opere. Si trattava della pala del '400 (che anticamente si trovava nella cattedrale) e che, di scuola Brea, raffigura una Piet di rara bellezza soprattutto per la postura del Cristo. E poi una coppia di ovalini, probabilmente Cinquecenteschi, raffiguranti San Romolo (il nome dell'eremita che diede il nome a Sanremo) e San Siro, patrono della citt dei fiori. Insomma, desiderata che sarebbero in linea con il nuovo corso che ha portato lo spostamento del cuore pulsante della diocesi nella citt del Festival. E il Barnaba? Quello non avrebbe mai rischiato di emigrare, visto che conservato nella cappella dell'abitazione del vescovo emerito Barabino e precluso alla vista di curiosi e turisti (considerato un'opera pregiata per la delicatezza dei tessuti e dei particolari dello sfondo alla Madonna con il Bambino).
Nell'elenco dei tesori della diocesi a Ventimiglia figurano anche un' Assunzione della Vergine di Giovanni Carlone. L'inventario dettagliato delle opere sembra per essere un mistero. Una copia depositata negli uffici per i Beni culturali ecclesiastici che ora di trova a Sanremo e un'altra l'avrebbe Careggio in un cassetto. Nulla si trova sui dettagliati siti Internet della Curia e della Sovrintendenza.
Nei giorni scorsi si era diffusa anche la notizia della scomparsa del crocifisso miracoloso ma stato spiegato che partito per Genova per un intervento di restauro. L'ultimo colpo di scena artistico recente: sollecitato dal sindaco Scullino a fare chiarezza, il vescovo ha annunciato la possibilit di allestire un centro museale con la quadreria e altri beni di interesse culturale. Ai Ventimigliesi sta bene. A condizione che tutto rimanga nella citt dove per secoli ha riposato. Sotto gli occhi di pochi, purtroppo, ma patrimonio di tutti.




news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news