LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PUGLIA - Incentivi per la riqualificazione dei lidi concessioni pi lunghe per chi demolisce
PIERO RICCI
VENERD, 22 AGOSTO 2008 LA REPUBBLICA- Bari



Il 9 settembre in Consiglio le correzioni alla legge sulle strutture abusive. Accordo bipartisan





ALlo studio lipotesi di riconoscere in area comunale le volumetrie abbattute


La correzione gi pronta. La porteremo allapprovazione del Consiglio regionale del 9 settembre prossimo: lassessore al demanio marittimo della Regione Puglia, Guglielmo Minervini, lancia segnali di distensione nei confronti dei gestori degli stabilimenti balneari pugliesi, preoccupati che la "bocciatura" della parte della legge regionale sulla tutela delle coste da parte del governo, li obblighi, dal primo ottobre a smantellare le strutture. Un problema avvertito soprattutto nel Salento, dove c la maggiore concentrazione di stabilimenti balneari realizzati con strutture precarie.
La legge regionale veniva incontro alle esigenze dei gestori di stabilimenti balneari, consentendo ai titolari di concessione demaniale di mantenere le strutture precarie e amovibili di facile rimozione, funzionali allattivit turistico-ricreativa e gi autorizzate per il mantenimento stagionale, anche in deroga ai vincoli previsti dalle normative in materia di tutela territoriale, paesaggistica, ambientale e idrogeologica. Ed proprio questa la parte della legge che Roma considera incostituzionale. Si tratta di un equivoco - precisa Minervini - in realt le deroghe non sono regionali, come si pu evincere dalla lettura della norma, ma quelle date dalle sovrintendenze. Solo a queste volevamo riferirci, senza invadere la competenza statale. Un inciso equivoco che proveremo a cassare.
La correzione della legge trover consensi anche nel campo dellopposizione di centrodestra. Il capogruppo di Forza Italia, Rocco Palese: Per evitare disagi e problemi agli operatori, e avendo gi contribuito e votato la norma censurata, preannuncio, gi sin dora, la disponibilit da parte delle opposizioni, affinch il Consiglio regionale discuta il provvedimento nella prossima seduta, al termine dellesame del Piano della salute. Spiace - conclude Palese - rilevare che, dagli atti visionati, risulta che lavvocato della Regione non si sia costituito davanti alla Corte.
Ma la modifica alla legge appare come una formalit per agevolare i concessionari. E non nemmeno lunica novit che hanno in serbo alla Regione. Entro fine anno - annuncia lassessore al turismo, Massimo Ostillio - sar predisposto il bando che prevede incentivi nella riqualificazione dei lidi pugliesi. In realt si tratta dellobbligo, contenuto nella legge regionale sulla tutela delle coste, che obbliga i titolari di concessione a eliminare piattaforme, cabine e strutture realizzate in cemento armato sulle spiagge per sostituirle con altre precarie e amovibili. Minervini, quando nacque la legge, voleva farlo in un anno, i gestori ne chiedevano cinque. Ora lobbligo scatter nei due anni successivi allapprovazione del piano delle coste. Lobiettivo, insomma, di riqualificare il demanio marittimo entro il 2010. Il fenomeno riguarda soprattutto la costa barese. La Regione, comunque, disposta a mettere sul piatto un bel po di fondi europei per incentivare i titolari delle concessioni che se accettano di demolire e riqualificare, possono vedersi allungare il periodo della concessione da sei a nove anni. In cantiere c pure la possibilit di una perequazione urbanistica. Con lassessore allUrbanistica, Angela Barbanente, Minervini e Ostillio stanno studiando la possibilit di riconoscere in parte, in altra area comunale, il diritto alle volumetrie demolite sul demanio.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news