LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Vengono per Mussolini e scoprono un tesoro
Anna Astraila
Il Giornale (Roma) 21/08/2008

Sono un siciliano doc che ha abbandonato la sua terra per lavorare qui, nel cuore dell`arte e della storia.
Alfio, quarantenne catanese, lavora da quattro anni al museo nazionale di Palazzo Venezia, un tempo sede dell`ambasciata della gloriosa repubblica, poi di quella francese e austriaca. E invece
dal 1916 che il quattrocentesco palazzo nobiliare romano, attribuito alla, mano di Leon Battista Alberti, ospita diverse collezioni d`arte medievale e dei primo Rinascimento.
Il grande pubblico, per, conosce il palazzo per lo pi come sede del governo mussoliniano. E infatti fino alla fine della seconda
guerra mondiale il museo stato costretto a convivere con l`entourage fascista, che ha utilizzato l`appartamento Barbo come area di rappresentanza e le sale del Cybo come residenza privata del duce. Il fatto che il palazzo abbia ospitato Mussolini incuriosisce tanto i turisti - racconta Alfio -. Li sorprendo a
parlare al cellulare mentre raccontano di essere nell`appartamento
del Duce. Poi, per, restano affascinati anche dal museo.
Il percorso espositivo si `snoda lungo tre sezioni: l`appartamento
Cybo accoglie oggetti di epoca medievale e una ricca raccolta di dipinti che vanno dal XIII al XVIII secolo, suddivisa per aree geografiche, con particolare attenzione alla pittura delle regioni
dell`Italia centro-settentrionale provenieriti dalla collezione Sterbini. Cos nell`ex appartamento del Duce capolavori di Pisanello, Gozzoli, Giorgione, Borgianni, Solimena e Maratta si alternano a duecentesche croci dipinte, preziose manifatture di oreficeria medievale, cassette eburnee bizantine, esempi di scultura lignea laziale del Duecento come la policroma Vergine col Bambino.
Nelle sale dell`adiacente Palazzetto Venezia sono, invece, ospitate le raccolte di bronzetti rinascimentali provenienti
dalla collezione dell`antiquario romano Alfredo Barsanti e dell`ambasciatore Giacinto Auriti, trovano spazio anche i bozzetti in terracotta appartenuti al cantante lirico Evan Gorga con alcune prove del Bernini. Il passaggio dei Cardinali rappresenta il raccordo fra le due ali del museo: questo il settore dedicato alle ceramiche e alle porcellane databili tra l`VIII e il XIX secolo. Spazio quindi a boccali, orcioli, panate di manufatti medievali romani che si alternano a una vasta panoramica di porcellane delle fabbriche europee come la Svres di Parigi
o la produzione italiana delle manifatture di Capodimonte.
Qui passano almeno cento persone al giorno - conclude Alfio - e con l`offerta museale che c` a Roma non ci possiamo lamentare.
Il museo, il cui ingresso da piazza del Plebiscito 118,
resta aperto tutta l`estate (escluso il luned) dalle 8,30
alle 19,30; il biglietto costa 4 euro.



news

25-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news