LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BERGAMO -Bergamo e il paradosso del cemento Il partito del no si schiera a destra
Del Frate Claudio
(26 giugno 2008) - Corriere della Sera

Alle porte una stagione di decisioni storiche. E nel 2009 si vota per il Comune e per la Provincia

I cantieri modificheranno il volto della citt: in arrivo 3 milioni di metri cubi. La zona di espansione quella occupata da fabbriche dismesse. Il pericolo speculazione pi sentito dell' allarme sicurezza

DAL NOSTRO INVIATO BERGAMO - Quale volto e quali volti avr la Bergamo di domani? La risposta a quesiti che condizioneranno la vita della citt per gli anni a venire saranno concentrati tutti nei prossimi 12 mesi. Da qui all' estate del 2009, infatti, Bergamo torner alle urne per scegliere il nuovo sindaco, il nuovo presidente della Provincia mentre cambieranno anche il vescovo, il rettore dell' Universit e il presidente della Camera di Commercio. In pi, sempre nei prossimi mesi, le istituzioni dovranno esprimere parere su una serie di grandi progetti urbanistici per un totale di 3 milioni e mezzo di metri cubi con i quali si volter pagina: da citt industriale a citt del terziario. Ormai si parla di apertamente di Bergamo 3 (dopo Bergamo Alta e Bergamo Bassa) per indicare la zona oggi occupata prevalentemente da fabbriche dismesse ma che rappresenter il polmone di espansione della citt. Sar quello uno dei temi caldi della prossima campagna elettorale, un tema percepito dall' opinione pubblica ben pi - ad esempio - della criminalit e della sicurezza. Il cosiddetto progetto Porta sud, le torri di 29 piani, l' ex sede Enel da trasformare in gioiello architettonico. E poi ancora cantieri in Citt Alta, tra cui quello che pi di tutti fa discutere, il nuovo ascensore che condurr nel cuore storico di Bergamo. La giunta di centrosinistra, guidata da Roberto Bruni, ha di recente dato l' ok a una serie di interventi per un totale di 2 milioni di metri cubi; verso primavera, dunque a ridosso della chiamata alle urne finiranno sul tavolo progetti per un altro milione e mezzo. Bruni, che ha gi annunciato la sua ricandidatura, rivendica con forza questa trasformazione epocale, dichiarandosi avversario del toca negt (non toccare niente). Parto da un ragionamento demografico - esordisce il primo cittadino - e cio che la popolazione di Bergamo sta cambiando: ci sono sempre pi anziani e sempre pi stranieri. Solo l' arrivo di questi ultimi ha consentito alla popolazione di rimanere stabile a livello di 115 mila abitanti. Bergamo ha bisogno di attrarre nuovo lavoro e nuovi abitanti. E a chi mi contesta che sta per piovere sulla citt una colata di cemento dico: stiamo solo trasformando aree gi edificate. Torri e soluzioni verticali, design d' avanguardia, materiali hi tech: la nuova skyline di Bergamo avr soluzioni suggestive e avveniristiche, ma questo non basta a incantare il centrodestra. Se toccher a noi governare la citt - attacca Christian Invernizzi, segretario del Carroccio, che in provincia diventato il primo partito - bloccheremo quei progetti: provocheranno traffico e disagi che la citt non assolutamente in grado di sostenere. Con benefici in pi ancora tutti da dimostrare. Strano copione, quello con cui Bergamo si avvia alle elezioni: il centrosinistra spinge per i nuovi cantieri, al centrodestra tocca la parte in commedia di solito destinata agli ambientalisti. Ma Bergamo abituata a rompere gli schemi in politica. Bruni, tanto per dire, si sostenuto da una formazione tradizionale di centrosinistra ma a lui arriv quattro anni fa il sostegno della Compagnia dele Opere. La Lega, invece, all' ultima tornata amministrativa decise per la corsa solitaria sia in Comune che in Provincia: non pass n dall' una n dall' altra parte e si ritrovata all' opposizione. Adesso i giochi sono lontani dall' essere compiuti e le certezze sono poche. In Provincia uscir di scena il sanguigno presidente Valerio Bettoni, giunto al termine del suo secondo mandato. Il Carroccio ha rivendicato la successione spendendo la candidatura del senatore Enrico Pirovano e la tentazione di correre di nuovo da soli almeno al primo turno forte. Idem in Comune dove per non si sa quali saranno i competitor di Bruni.



news

16-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news