LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PIEMONTE - BRA - Il ministero vuol sapere quali sono i gioielli in citt
16/7/2008 Sezione: Cuneo La Stampa



nche i braidesi sono consapevoli di avere nella propria citt gioielli artistici e architettonici, forse troppo spesso non considerati. Ora l'Amministrazione comunale ha stilato una lista con oltre cinquanta immobili da inserire nel protocollo d'intesa tra il Comune e il ministero per i Beni e le attivit culturali, allo scopo di verificarne l'interesse culturale, come previsto dal Codice dei beni culturali e del paesaggio. La giunta ha deliberato la lista di strutture di propriet comunale che hanno pi di cinquant'anni. Variegato e curioso l'elenco: si va dagli storici palazzo Mathis e Traversa a strutture come i tre cimiteri (Bra, Bandito, Pollenzo), agli ex bagni pubblici di piazza Valfr. In base al protocollo, obbligo del comune fornire alla Direzione regionale del ministero schede descrittive dettagliate su ogni immobile, corredate di materiale fotografico. Ogni immobile o porzione di esso, passer al vaglio del ministero per di verificarne l'interesse culturale. Il provvedimento nasce soprattutto da una disposizione del Codice Urbani: Le cose appartenenti a Stato, Regioni, enti locali, istituti pubblici o anche privati senza fine di lucro, che siano opera di autore non pi vivente e la cui esecuzione risalga a oltre cinquant'anni, non possono essere sdemanializzate prima che il ministero, tramite le competenti soprintendenze, si sia pronunciato sul loro valore culturale e che esse diventino alienabili solo qualora la verifica abbia dato un esito negativo.
Resteranno sorpresi i braidesi nel leggere l'elenco e soprattutto verr spontanea una domanda: cosa ci pu essere di valore culturale in immobili come l'attuale bar Giolitti o il palazzetto dello sport? Molto pi convincenti il barocco palazzo Mathis che ha visto un'importante opera di ristrutturazione tra il 2004 e il 2007 o al Palazzo comunale, edificio di fondazione medioevale che deve il suo aspetto attuale all'intervento dell'architetto Bernardo Antonio Vittone nel '700. Colpisce anche l'Ala di corso Garibaldi, realizzato nel 1858 e che ha sempre ospitato importanti luoghi di commercio e di ritrovo cittadino. Ancora oggi sotto l'Ala ha sede parte del mercato del venerd. Palazzo Traversa, il cui nucleo originario risale alla met del XV, la Zizzola, costruita nel 1840 sulla sommit del pi alto colle braidese, Monteguglielmo, con la sua caratteristica costruzione a pianta ottagonale, divenuta simbolo della citt. Il Teatro Politeama che ha visto l'inaugurazione il 1 settembre 1900 con la rappresentazione del Rigoletto di Verdi: questi gli immobili con un chiaro valore culturale e storico.
Tanti degli immobili censiti hanno cambiato nel corso degli anni la destinazione d'uso: l'ex caserma di Largo della Resistenza diventata il centro polifunzionale Giovanni Arpino con annessa biblioteca civica. I bagni pubblici di piazza Valfr sono ora sede del Centro di igiene mentale, la caserma Trevisan di via Montegrappa ora sede della scuola primaria Edoardo Mosca. fine:MRIQUA



http://www.lastampa.it/search/articolo.asp?IDarticolo=1836698&sezione=Cuneo


news

28-03-2015
Su eddyburg l'intervento di Anna Marson al Consiglio Regionale dopo il voto di approvazione del Piano Paesaggistico della Regione Toscana

28-03-2015
Appello per la biblioteca della Gam di Torino

28-03-2015
RASSEGNA STAMPA: aggiornata al giorno 28/03/2015

27-03-2015
Dal blog di Tomaso Montanari: sulla biblioteca della Gam di Torino

27-03-2015
Il Governo impugna la legge umbra sul Piano territoriale

27-03-2015
Salviamo il Paesaggio dellUmbria, intervenga il governo

25-03-2015
Dal blog di Tomaso Montanari: Bernini non partito

24-03-2015
Interrogazione a risposta scritta in VII Commissione

22-03-2015
Dal blog di Tomaso Montanari: Salviamo l'Umbria!

21-03-2015
Dal blog di Tomaso Montanari: Lasciate in pace Bernini

20-03-2015
A Foggia appuntamenti dedicati al patrimonio culturale palestinese

20-03-2015
Petizione al Ministro Franceschini per il sostegno al progetto ASRI-Archivio Storico nazionale e banca dati dei Restauratori Italiani

19-03-2015
Pubblicato il sito sul Centro di Raccolta di Sassuolo delle opere terremotate nel 2012

19-03-2015
Ultime adesioni all'appello Non lasciamo uccidere il paesaggio toscano

17-03-2015
Non lasciamo uccidere il paesaggio toscano. Elenco aggiornato delle adesioni

15-03-2015
Non lasciamo uccidere il paesaggio toscano. Appello urgente

14-03-2015
Intervento di Adriano La Regina: Roma moderna. I Fori e la citt.

08-03-2015
Un intervento di Sergio Rinaldi Tufi sul progetto sui Fori Imperiali

03-03-2015
Lettera aperta al Ministro Franceschini di un dottorando californiano per la libera riproduzione in archivi e biblioteche

02-03-2015
Segnalazione: contributo di Giuliano Volpe e Roberto Goffredo sull'archeologia dei paesaggi

02-03-2015
Risposta a Guzzo dagli archeologi di Sibari

02-03-2015
Comitato per la Bellezza: I vandali olandesi sono partiti dai pullman parcheggiati dentro Villa Borghese? Uno sconcio ed un pericolo costanti

28-02-2015
NOMINE DEFINITIVE DIRIGENTI MIBACT

27-02-2015
FIRENZE - Dopo la catastrofe La storia dellarte e il futuro della citt

26-02-2015
Da The Art Newspaper: Ninevah gate and Mosul museum attacked by Islamic State fanatics

25-02-2015
Primo progetto italiano di Data-Volumes su temi archeologici

20-02-2015
Concorso Ippico a Piazza di Siena: riportarlo alle origini o trasferirlo a Tor di Quinto

18-02-2015
Dal blog di Giuliano Volpe: sulle concessioni di scavo

16-02-2015
Appello della SFLI per la libera riproduzione di documenti di archivi e biblioteche pubbliche

16-02-2015
Nella sezione Interventi e recensioni "Qualche domanda su Sibari" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news