LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Carloforte: Il Comune recuperi i terreni occupati abusivamente
Simone Repetto
La Nuova Sardegna, 24 giugno 2008

Il Gruppo di intervento giuridico lancia una proposta per arginare l'edificazione privata illegittima.

CARLOFORTE. Nell'isola di San Pietro, c' necessit di recuperare il demanio civico abusivamente occupato da privati. Lo sostengono Gruppo di Intervento Giuridico ed Amici della Terra, che hanno inviato al Comune un esposto per agire di conseguenza, con annesse motivazioni. Abbiamo chiesto al Comune - ha detto Stefano Deliperi - di recuperare oltre 282 ettari appartenenti al demanio civico, ma indebitamente occupati da privati nell'intera isola. Richiesta inoltrata anche alla Regione, perch provveda in via sostitutiva qualora il Comune non svolga quanto di competenza, dando piena disponibilit allo stesso ente per forme di collaborazione, nei rispettivi ambiti, in attivit finalizzate alla tutela del demanio civico.
Secondo l'esposto, l'occupazione illegittima del demanio civico carolino, riguarda quasi un quinto (circa il 18,5 per cento della superficie isolana) dei poco pi di 5.100 ettari di San Pietro, 941 dei quali sono demaniali. Questi terreni, sono stati individuati in varie localit, sia alla periferia del centro abitato che in territorio extraurbano, come affermerebbe il servizio regionale dell'assessorato agricoltura e riforma agro-pastorale (pubblicazione Buras 2, gennaio 2006).
Deliperi, ha tenuto a precisare come non siano poche le terre appartenenti al demanio civico finite in mani private, ammontando ad oltre 282 ettari, ceduti illegittimamente a privati e in parte edificati in localit quali Guidi, Tacche Bianche, Cala Lunga, Tacca Rossa, Nasca, Commende, Gioia, Mamerosso, Punta Grossa, Patella, Paradiso, Gianchin, Sabino, Stagnetto, Porta Leone, Fontane e Giunco.
Facendo riferimento sia alla funzione di tutela ambientale degli usi civici che al loro escursus storico (risalente all'infeudazione isolana del 1737), le due associazioni ambientaliste dell'isola ritengono che sarebbe ora di tutelarli efficacemente, in primo luogo recuperando i terreni ad uso civico illegittimamente in mano privata, cos come previsto dalle norme in vigore fin dal 1927, reprimendo legalmente lo strisciante abusivismo edilizio, troppe volte denunciato senza successivi provvedimenti concreti. Gli usi civici, come ricorda Deliperi, sono in generale diritti spettanti a una collettivit, per soddisfare bisogni essenziali ed elementari della stessa.





news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news