LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Il piano per costruire settemila nuove case.
DOMENICA, 27 LUGLIO 2008 la repubblica - Palermo



Il comitato dei proprietari di abitazioni da sanare nella zona di Cruillas ha scritto a Palazzo delle Aquile. Le proposte dei democratici


Abusivi in campo: "Non al posto delle nostre"




Gli abusivi chiedono di essere ascoltati perché temono che vengano abbattute le loro case, il Partito democratico presenterà una valanga di emendamenti e lo stesso è pronto a fare l´Mpa. Il tutto con il comparto delle cooperative che attende con ansia l´approvazione del piano. La delibera Peep, il piano di edilizia economica e popolare da 7.200 alloggi, a giorni sarà varato dalla commissione Urbanistica, ma dal mondo politico a quello della società civile arrivano decine di appelli a modificare il piano, che prevede la costruzione di 3.200 alloggi di edilizia agevolata e 4.000 appartamenti in case popolari in variante al piano regolatore.
Gli ultimi in ordine di tempo a bussare alla porta di Palazzo delle Aquile sono stati i rappresentanti del comitato "Salviamo le nostre case", che raggruppa proprietari di immobili abusivi (alcuni in fase di sanatoria) nella vasta area a monte della circonvallazione, da Cruillas a Ciaculli. Proprio nei terreni che, stando al piano regolatore attuale, sembrano corrispondere ai criteri individuati dal Peep: cioè terreni in verde agricolo o destinati a servizi, limitrofi a zone già urbanizzate. «Prima di procedere all´individuazione delle aree Peep chiediamo che si faccia una verifica sugli immobili già esistenti in questi terreni, oggetto di sanatoria», scrive il presidente del comitato, Pietro Gennaro. In sintesi i proprietari della case abusive o in fase di sanatoria temono che l´individuazione delle aree Peep porti all´avvio degli espropri dei terreni e all´abbattimento degli immobili, e chiedono che venga abbassata la cifra degli alloggi previsti nel Peep, che non tiene conto dell´abusivismo.
Il Partito democratico invece ha già pronto un pacchetto di emendamenti alla delibera Peep che porterà a Sala delle Lapidi, e ha presentato uno studio a supporto: «A Palermo c´è una grave emergenza abitativa accompagnata da una crescita senza sosta degli affitti, aumentati del 640 per cento negli ultimi 10 anni, con una media che oggi sfiora i 634 euro - dice il capogruppo del Pd, Davide Faraone - È necessario costruire nuovi alloggi per dare una risposta a questa emergenza, ma presenteremo degli emendamenti per evitare che la delibera Peep diventi occasione di speculazione edilizia». «Nella deliberà deve essere prevista la tutela delle aree vincolate, come quelle destinate a verde pubblico e di pregio storico e paesaggistico - aggiunge Rosario Filoramo, del Pd - Inoltre la realizzazione di alloggi popolari e di edilizia agevolata deve avvenire puntando al recupero delle aree degradate. Chiederemo la firma di convezioni con le coop per fissare i prezzi di vendita e l´avvio di protocolli di legalità». Maurizio Pellegrino del Pd chiede però che vengano vincolate «anche le aree a verde agricolo e che prima di costruire 7.200 alloggi si faccia un monitoraggio delle case abusive».
Anche l´Mpa chiede di rivedere la delibera: «Il problema non è la mancanza di alloggi, ma il costo delle case - dice la deputata regionale Marianna Caronia - Per questo, ancor prima di dare via libera alla costruzione dei 7.200 alloggi, credo sia più giusto portare avanti politiche di sostegno all´acquisto della prima casa: presenterò una proposta all´Ars per rifinanziare una vecchia legge del ‘86, la cosiddetta "Sciangula", che concedeva mutui agevolati alle giovani coppie siciliane».
Il presidente della commissione Urbanistica è comunque fiducioso sull´approvazione del Peep dopo il bilancio: «Si tratta di una grande opportunità per Palermo, approvata la delibera spetterà agli uffici comunali individuare le aree, noi daremo soltanto i criteri generali», dice Gerlando Inzerillo, dell´Udc.
a. fras.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news