LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pompei - Pugno duro agli Scavi, il sindaco frena Profili
SUSY MALAFRONTE
Il Mattino, 22 luglio 2008

«Piena collaborazione e unità d'intenti con il ministro Sandro Bondi e con il prefetto Renato Profili per combattere tutte le forme di abusivismo», tiene a precisare il sindaco di Pompei Claudio D'Alessio. Ma sulla questione delle bancarelle dislocate a piazza Esedra e lungo Porta Marina Superiore, il primo cittadino pone un freno. «Finché si tratta di abusivi - dice - è giusto che si intervenga. Per i titolari di licenze, invece, è un'iniziativa che non condividerei. Ho il compito istituzionale di tutelare le quaran-taquattro famiglie che vivono con i proventi di quell'attività. Se si vietasse loro di lavorare si andrebbero, in maniera preoccupante, ad aggiungere alle altre centocinquanta famiglie pompeiane che vivono il dramma della disoccupazione in seguito alla chiusura della cartiera. A quel punto il dato negativo occupazionale diventerebbe drammatico».
Si preannuncia, dunque, non privo di tensioni il raggiungimento del primo obiettivo fissato dal commissario Profili: lo smantellamento delle bancarelle che operano a ridosso dell'area archeologica. Anche perché all'articolo uno, punti sette e nove, del mandato conferito al prefetto viene attribuito al commissario straordinario il potere di decidere autonomamente sul destino dei commercianti. «Il commissario delegato - viene specificato nel decreto - anche in deroga alla normativa vigente in materia, provvede ali adozione di un piano di individuazione e disciplina delle aree nelle quali vietare o sottoporre a condizioni particolari 1 esercizio del commercio. II predetto piano è sottoposto dal commissario delegato al preventivo parere delle amministrazioni comunali territorialmente competenti, che deve essere rilasciato nel termine di dieci giorni decorsi i quali si intende acquisito con esito positivo. Il commissario delegato, è altresì autorizzato a disporre, ove necessario, l'immediata cessazione delle attività insediate nell'area archeologica di Pompei, anche in deroga agli affidamenti già effettuati ai sensi della normativa vigente ove risultino inerzie e inadempimenti da parte degli appaltatori.- Il commissario delegato può altresì, disporre la sospensione temporanea delle autorizzazioni in precedenza accordate». Ma proprio sulla plenipotenziarità del prefetto, il sindaco esprime le sue perplessità, mentre già oggi sono attesi i primi provvedienti. Tra i compiti affidatigli dal ministro ai Beni culturali Sandro Bondi anche quello di mettere in riga «i custodi svogliati e senza divisa, come anche affrontare la questione del ristorante, dei cani randagi e dei pessimi servizi igienici».
Intanto, D'Alessio anticipa che l'amministrazione ha già avviato una serie di iniziative per snellire l'iter burocratico per la riqualificazione e la costruzione di nuovo alberghi, altro nodo per il rilancio di Pompei. «A breve la città avrà a disposizione ulteriori cinquecento posti letto, grazie alla riapertura dell'hotel del Rosario e al cambio di destinazione dell'ex seminario - spiega il primo cittadino - il Comune ha posto in essere una serie di procedure per snellire l'accesso ai finanziamenti regionali e sarà solerte nell'approvazione dei progetti».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news