LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - Isole sempre in vendita
PIER GIORGIO PINNA
La Nuova Sardegna 21/07/2008

LA MADDALENA. Due perle della Sardegna sempre in vendita. Eppure restano in mani private. Finora non andato in porto nessuno dei tentativi fatti per annetterle al patrimonio pubblico. Ma le splendide isole di Budelli e Mal di ventre continuano a richiamare interesse, ammirazione, aspettative. E non solo da parte degli ecologisti. Sono attratti dalle loro potenzialit molti amministratori. In primo luogo i politici regionali e la Conservatoria delle coste, che non si stanca di vagliare ogni chance per comprarle. Ci sono poi i sindaci e i consiglieri dei Comuni nei cui territori ricadono gli splendidi gioielli: La Maddalena e Cabras. E infine i responsabili delle due oasi naturali nelle quali si trovano le isolette. Ma di fatto c qualche spiraglio di cessione solamente per Mal di Ventre. E Budelli? Il prezzo considerato eccessivo dalla Regione, sebbene nessuno dica ufficialmente a quanti milioni sia salito. Intanto tutto lascia pensare a una riedizione di storie gi viste. Non improbabile che sui giornali britannici e su qualche quotidiano italiano a tiratura nazionale, nelle prossime settimane, compaiano annunci pubblicitari per la ciclica messa in vendita ( gi successo nel 2007, era accaduto nelle estati precedenti). E che quindi sul futuro di queste aree protette ricominci il solito balletto di voci, illazioni, ipotesi, ballon dessai. Notizie-lancio poi, immancabilmente, destinate a rivelarsi prive di fondamento. Ma per fare capire quali ricchezze si nascondano nei due paradisi bene ricordare la precisa caratura di queste gemme preziose. Le Bocche. Inserita nel meraviglioso succedersi di isole tra la Corsica e la Sardegna, poco pi a nord di Spargi, Budelli vasta grosso modo un chilometro e mezzo quadrato. Nel mondo la conoscono un po tutti per la fantastica Spiaggia rosa, cos chiamata per larenile color corallo. Un effetto dovuto allelevata presenza dei residui di milioni di microscopici invertebrati marini. Come briozoi e foraminiferi, in particolare la Miniacina miniacea, di un rosa intensissimo. Lintensit cromatica dei colori dellacqua e le forme dei graniti che cingono la cala costituiscono uno spettacolo unico, si legge nel sito internet del parco nazionale della Maddalena. E una volta tanto si pu dire che nella promozione nulla viene enfatizzato ad arte: per controllare basta andare sul posto e vedere di persona. Il panorama davvero stupendo. Tanto stupendo da aver fatto a suo tempo innamorare il grande regista Michelangelo Antonioni, che nel 1964 volle girare qui la scena cruciale di uno dei suoi capolavori, Il deserto rosso. Insomma, come proseguono gli autori dello spazio riservato a Budelli sul web, Budelli un monumento naturale da osservare in religioso silenzio. Non da oggi, grazie a severissime norme di salvaguardia, sia la Spiaggia rosa sia le altre baie della piccola area sono iperprotette. Grosso modo lo stesso discorso, dopo listituzione delloasi naturale e le misure di vigilanza varate a suo tempo da Comune e Regione, si puo fare per gli altri 62 tra isolotti e isole dellarcipelago. Un parco pi grande di quanto si sia in genere propensi a ritenere: 5.134 ettari. Ai quali si devono aggiungere 15.046 ettari dello specchio dacqua nelle Bocche di Bonifacio. Un totale, quindi, tra terra e mare, di 20.180 ettari. Con uno sviluppo costiero complessivo di 180 km. Le societ. Ma come nasce allora, in un contesto contrassegnato da tanti strumenti di salvaguardia, la questione di una Budelli perennemente in vendita? Ecco i fatti. Stagione dopo stagione, si assiste a un replay che nel 2008 non dovrebbe tardare a ripetersi. Da non meglio precisati ambienti finanziari svizzero-milanesi rimbalzano in Sardegna indiscrezioni ghiotte. Accompagnati da certezze secondo le quali il chilometro e mezzo quadrato dellisola nellarcipelago caro allattore Gian Maria Volont, che qui volle venire sepolto, e allo sceneggiatore Franco Solinas, che alla Maddalena era nato, si troverebbe al centro di una procedura di cessione. A occuparsi dellaffare, da parecchi anni, lavvocato elvetico Vittorio Peer, amministratore unico della Nuova Gallura, la Srl che possiede Budelli. Stavolta di certo c soltanto un aspetto poco confortante per chi gi da tempo sperava che lisola della Spiaggia rosa diventasse pubblica. La Regione nei mesi scorsi ha tastato il terreno per un possibile acquisto (il governatore Soru, sotto questo profilo, si era del resto impegnato a seguire la strada del negoziato con i proprietari fin dal luglio 2007). Ma lesito dei contatti non stato favorevole. La cifra richiesta decisamente troppo elevata, si limitano a far sapere negli ambienti dellassessorato allUrbanistica. E nel frattempo nessunaltra notizia positiva sarebbe arrivata neppure ai dirigenti del parco nazionale. Che di recente hanno invece raggiunto un accordo con Comune della Maddalena e Capitaneria per far scattare il numero chiuso sui litorali inseriti nei circuiti turistici dellarcipelago. Pi in generale e per il momento, resta cos inalterata la propriet privata dei beni. E restano, rafforzati, i vincoli. Cabras. Solo in parte pi rassicuranti le notizie su Mal di Ventre, laltra perla del Mediterraneo proposta in acquisto al miglior offerente. Dice Alessio Satta, direttore della Conservatoria delle coste: Mi risulta che siano state fatte valutazioni attente da parte della Regione. Sono anche venuto a conoscenza di contatti tra lamministrazione e i padroni dellisola. Non ne conosco per il risultato. Per questarea altrettanto protetta, negli ultimi tempi, si in effetti parlato di una somma oscillante tra i 700mila e il milione di euro. In questo caso, dal 1968, la propriet fa capo a lord Rex Miller, un ingegnere minerario inglese. Il nobile britannico vive sullisola di Jersey, nel canale della Manica. E qui andato a trovarlo in diverse occasioni per parlare del caso il sindaco di Cabras, Efisio Trincas. Il primo cittadino, che anche il segretario del PsdAz, spiega per di non avere sue notizie da tempo. Cos come non so pi nulla di uneventuale vendita alla Regione - aggiunge - A suo tempo il presidente si era impegnato ad acquisirla attraverso la Conservatoria e a farla gestire alla nostra comunit. Ma da allora non ho avuto novit. Impossibile, almeno per ora, sapere qualcosa di pi dal diretto interessato. Rex Miller ha un indirizzo di posta elettronica, ma finora non ha evidentemente potuto rispondere a chi gli domandava conferme di sviluppi. La Conservatoria. Nel frattempo entrato nel vivo il lavoro dellente predisposto dalla Regione per tutelare gli ecosistemi a rischio in Sardegna. Ufficialmente operiamo da poco pi di tre mesi - dice ancora Alessio Satta - Abbiamo un bilancio con uscite che sfiorano il milione e mezzo. Con questo denaro stiamo adesso intervendo nelle situziaoni pi problematiche. In particolare lacquisizione dei beni ex Ersat lungo i litorali. Ma a breve vareremo un dettagliat programma biennale. dunque probabilmente in un contesto del genere che sar con ogni probabilit valutata una possibile stretta finale nel negoziato con il lord inglese. Daltronde Mal di Ventre ha un valore incommensurabile sul piano ambientale, storico, archeologico. Ottantuno ettari, pari a circa duecento acri, gravata da mille divieti. Con nessuna possibilit di edificare, innanzitutto: lisola ricade in unoasi marina protetta, vigilata da un ente presieduto dallo stesso sindaco di Cabras. Situata di fronte alla penisola del Sinis, a poche miglia dalla terraferma, tanto antica che le sue rocce sono state al centro di periodiche campagne di studio geologico. E nonostante vengano ciclicamente denunciate situazioni di degrado, accompagnate di frequente dal deposito di cumuli di rifiuti da parte dei visitatori, Mal di Ventre ancora oggi paradiso naturale rifugio di uccelli migratori e altre specie protette. Nel 1989, poi, nelle sue acque cristalline esposte ai venti di maestrale e tramontana, a una profondit di una trentina di metri, venuta alla luce sotto la sabbia che per secoli laveva ricoperta una nave oneraria della Roma repubblicana. Lisoletta custodisce infine altre testimonianze e vestigia del passato che riportano alle vicende dei primi abitatori della Sardegna. In fondo, a ben vedere, un tesoro che potr essere davvero salvato soltanto con il passaggio al patrimonio pubblico.



news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news