LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

POMPEI. Scavi, priorità nazionale
Sergio Sciarelli
il mattino, 19-07-2008




E’ da valutare come un fatto sicuramente molto favorevole il progetto di rilancio in tre mosse presentato dal ministro dei Beni e delle attività culturali Sandro Bondi per gli Scavi di Pompei nella visita di ieri al sito cori il neocommissario Profili. Di fronte alla seconda realtà monumentale più vista nel nostro Paese, attrattore turistico di rilevanza mondiale, appaiono pienamente giustificati gli sforzi del governo per migliorare la drammatica situazione in essere.
Naturalmente, sorge e rimane del tutto lecito l’interrogativo intorno alla validità della misura adottata in sede ministeriale. Basterà la nomina di un autorevole commissario straordinario a produrre i risultati attesi dal piano di rilancio? La risposta richiede approfondimento dei problemi e esame delle condizioni dell’operato del nuovo commissario.
I problemi si legano a tre obiettivi: valorizzare il patrimonio archeologico, migliorarne lo stato di conservazione e agevolarne la fruizione. All’interno di ciò si collocano azioni di breve, medio e lungo termine che comporteranno l’uso di risorse addizionali straordinarie. Dunque, in mancanza di fondi adeguati, verrebbe meno una delle condizioni per il successo della gestione commissariale, che sarà condizionato dal modo e dai tempi con cui si accrescerà l’efficienza delle strutture operative. Per apportare competenze managerialie conoscenze aziendali, spesso si guarda a compartecipazioni privato-pubblico. Le obiezioni già sollevate sull’ingresso di privati nella gestione dei beni culturali sono frutto, secondo noi, di ostilità preconcette. Senza rinuncia del pubblico a un ruolo di controllo, non si può negare l’utilità dell’aziendalizzazione di un servizio.
Ma l’intervento dei privati dev’essere adeguato, comportare la mobilitazione di cordate imprenditoriali di rilevanza nazionale e internazionale e concretarsi nella partecipazione non solo all’amministrazione degli Scavi ma anche alla realizzazione di una più complessiva valorizzazione del territorio, di un impegno di elevata qualità da parte di chi abbia già offerto dimostrazione delle proprie capacità manageriali nel settore.
Che nella strategia da realizzare sia necessaria anche la bonifica, è altrettanto palese. Non si può migliorare la fruizione del sito senza più idonee condizioni ambientali. Il riferimento è all’accessibilità, alle attrezzature ricettive e di ristorazione, ai servizi complementari al turismo (commercio, artigianato, intrattenimento, ecc.), rimuovendo abusivismo, precarietà e insicurezza per creare un ambiente accogliente. Per questo, occorrerà la cooperazione del Comune di Pompei e delle altre amministrazioni coinvolte.
Per il piano di rilancio appare indispensabile un atteggiamento collaborativo nei confronti del Commissario straordinario: sarebbe delittuoso sprecare la particolare attenzione del governo centrale e lasciare le cose nello stato drammatico in cui da troppi anni versano, Il pericolo è che cominci il solito balletto delle competenze e delle responsabilità, che gli organi ordinari si sentano espropriati dei loro poteri e quindi, invece che collaborazione, si sviluppino rivalità. È del resto noto il peso delle varie lobby che da tempo difendono i propri interessi e che, anche all’epoca del city-manager, sono riuscite a ostacolare i tentativi d’innovazione nella gestione e di modernizzazione organizzativa.
In buona sostanza, il successo dell’operazione dipende dall’abilità e dalla tenacia del commissario designato, che dovrà essere capace di procurarsi i mezzi finanziari necessari, di coinvolgere un’imprenditoria di qualità e di realizzare una proficua concertazione tra gli attori del disegno strategico da promuovere.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news