LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ISCHIA - Reperti in pericolo, Ischia sfratta la storia
CIRO CENATIEMPO
Il Mattino, 8 luglio 2008

La memoria antica sotto sfratto. I due terzi dei reperti archeologici di Pithecu-sa, la pi antica colonia greca d'Occidente fondata nell'ottavo secolo avanti Cristo, custoditi nel grande deposito delia Soprintendenza a Lacco Ameno, devono essere trasferiti al pi presto. Lo stabile dove si trovano da anni fatiscente, ormai inagibile, come stabilito da una perizia tecnica dei vigili del fuoco: sono urgentissimi i lavori di ristrutturazione che dovranno essere eseguiti dai proprietari privati dell'immobile Si tratta di lavori di lungo corso: se non si trova una nuova sistemazione, entro l'estate quelle formidabili testimonianze - che vanno dall'Et del Bronzo al secondo secolo avanti Cristo - lasceranno l'isola per finire nei capienti fondaci istituzionali del museo nazionale di Napoli.
Diecimila cassette colme di oggetti, frammenti di ceramica, corredi di oltre 500 tombe e grandi vasi d'uso commerciale alti un metro e mezzo; un'infinit di materiali che sono un tesoro, ancora
solo parzialmente catalogato, ma puntualmente studiato da scienziati di tutto il mondo, rischiano di vedere spezzato il filo millenario che li lega alla loro terra in mezzo al mare che fu un crocevia delle civilt mediterranee. Un tesoro al quale Ischia dovr rinunciare per colpa di un sfratto non pi prorogabile.
Il countdown partito. A lanciare l'allarme, ieri, l'associazione Pithecusa memoria, coordinata da Franco Napoleone, che ha promosso un vertice per la ricerca di una soluzione concreta. Ma non semplice. A trecento metri dal deposito inutilizzabile che va in pezzi, c' la casa madre, il Museo di Villa Arbusto che ospita solo una parte dei rinvenimenti straordinari di Giorgio Buchner, il grande maestro dell'archeologia della MagnaGrecia che, nel 1952, aveva cominciato a scavare la vallata sul mare di San Montano.
A Villa Arbusto non c' posto per altri reperti, del resto vi gi ospitata una serie di collezioni uniche. Ne fanno parte la tazza di Rodi pi famosa in assoluto, la cosiddetta Coppa di Nestore, che reca incisa, in alfabeto euboico, una poesia che inneggia ad Afrodite, il pi antico esempio di scrittura conosciuto contemporaneo all'Iliade; poi, il
vaso del Naufragio, splendido; e, ancora, per ricordare un oggetto caro agli specialisti, un frammento di cratere tardo geometrico con una iscrizione dipinta che la firma del vasaio: Inos m'epoiese, ovvero mi fece Inos. Non c' una firma d'artigiano pi vetusta di questa in nessun altro museo del mondo.
Il meraviglioso patrimonio riportato alla luce da Buchner rappresenta la memoria visibile, appunto visitabile nelle sale di Villa Arbusto, il complesso costruito nel 1785 dal duca d'Atri, don Carlo Aquaviva, divenuto buen retiro per le vacanze di Angelo Rizzoli e infine acquistato dal Comune di Lacco Ameno per adibirlo a museo archeologico. Ma non meno importante la memoria ancora nascosta, quella accolta nel deposito che deve essere abbandonato ad horas. Qui ci sono i risultati degli scavi condotti da Buchner dopo gli anni Sessanta, a San Montano; il fondo Gosetti, noto anche come scarico di Monte Vico, scoperto nel 1965, con i pezzi dell'acropoli. Molti di questi reperti fanno parte della prossima, ponderosa pubblicazione curata dalla Soprintendenza ai Beni archeologici di Napoli dal titolo Pithekoussai II, un volume che studiosi da ogni parte attendono da tempo come sostegno essenziale alle proprie ricerche.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news